Saint Seiya Cosmo Fantasy, cosa conoscere

(Trento)ore 17:41:00 del 14/12/2017 - Categoria: , Videogames

Saint Seiya Cosmo Fantasy, cosa conoscere

L'unica maniera per poter proseguire è quella di arrestare forzatamente l’applicazione per poi riavviarla, e perfino durante il tutorial siamo stati costretti a riavviare diverse volte l’applicazione solo per poterlo superare; una situazione paradossale c

Disponibile da più di un anno in Giappone, Saint Seiya: Zodiac Brave arriva anche in occidente con il titolo Saint Seiya: Cosmo Fantasy, disponibile da oggi su Google Play per Android e App Store per iOS (quest'ultima versione non risulta al momento disponibile in Italia), segnando dunque il ritorno videoludico dei Cavalieri dello Zodiaco dopo il Saint Seiya: Soldiers' Soul di un paio di anni fa.
Saint Seiya: Cosmo Fantasy è un titolo free-to-play basato sul celebre manga e anime di Masami Kurumada che mette in scena sugli schermi di smartphone e tablet le leggendarie battaglie tra i Cavalieri con un sistema di combattimento che mischia elementi strategici e in stile RPG con carte collezionabili. Proprio la raccolta di personaggi è alla base della meccanica, con oltre 100 combattenti da scoprire e utilizzare, comprendendo tutte le serie del manga/anime.

Il cosmo va al rallentatore

Insomma, nulla di particolarmente innovativo dal punto di vista ludico: non dissimile ad altri titoli rilasciati dalla stessa Bandai Namco, molto attiva sul fronte mobile. E non è una cosa negativa, dato che il titolo risulta comunque leggero e gradevole per gli appassionati; dunque cosa è andato storto e perchè il lancio non è andato come molti speravano? La causa sta nella stabilità ed ottimizzazione del gioco, con problemi che si porta dietro fin dalla release giapponese e che non sono mai stati sistemati prima della release internazionale: chi ha già avuto modo di provare il gioco sa già di cosa stiamo parlando e si tratta dei caricamenti e freeze infiniti del menu.

Complicazioni che si manifestano fin dal tutorial di gioco e che rappresentavano un enorme campanello d'allarme per il prosieguo del gioco: il menu è infatti ricco di scorciatoie e notifiche, tra cui vi sono i regali giornalieri, le ricompense da raccogliere, la possibilità di usufruire gratuitamente di un gacha pull ed una mini-chat che segnala gilde in cerca di giocatori ed utenti che hanno ottenuto eroi particolarmente rari; ogni qualvolta che esso si deve aggiornare e rimuovere la conseguente notifica pare non riuscirci ed andare in "tilt", rimanendo in caricamento perpetuo. L'unica maniera per poter proseguire è quella di arrestare forzatamente l’applicazione per poi riavviarla, e perfino durante il tutorial siamo stati costretti a riavviare diverse volte l’applicazione solo per poterlo superare; una situazione paradossale con la quale hanno dovuto imparare a convivere in territorio giapponese e che dunque sorprende ancora di più non sia stata risolta prima del rilascio globale. Non aiuta il fatto che gli sviluppatori non abbiano ancora fatto nulla a distanza di più di una settimana dal rilascio, non rilasciando neanche una notifica o un comunicato con cui far sapere agli utenti che sono a conoscenza della problematica, nonostante le innumerevoli segnalazioni degli utenti, che adesso si sentono già abbandonati, ed un bombardamento di recensioni negative (al momento il titolo sta a 2,2 stelle su 5 sul Play Store di Android); molti utenti segnalano inoltre problemi per il download dei dati del gioco, che impediscono di accedere direttamente al menu, anche se durante la nostra prova non abbiamo riscontrato questo problema. Allo stato attuale è lecito dire che è impossibile poter fruire in maniera godibile di Cosmo Fantasy, se non dopo essersi armati di un’enorme dose di pazienza ed essere pronti a passare più tempo a far ripartire l'app che non durante il gioco vero e proprio. 

Inserzionista Luca

ALTRE News
Just Cause 4: provato
Just Cause 4: provato
(Trento)
-

In JC4 mancano invece del tutto passaggi intermedi: ogni regione ha una sola missione da completare prima che possiamo portarla dalla nostra parte, dopodiché si passa ad un’altra regione, e ad un’altra ancora, fino a quando non potremo sbloccare quella ad
  In Just Cause 4, Rico si ritrova a Solìs per aggiungere un tassello...

Resident Evil 2: la nostra prova
Resident Evil 2: la nostra prova
(Trento)
-

Memorizzare strade sicure o scorciatoie potrebbe rivelarsi vitale per fuggire.
  Il remake di Resident Evil 2 è oramai in dirittura d’arrivo. Mancano davvero...

La prova di Secret Files Il mistero di Tunguska
La prova di Secret Files Il mistero di Tunguska
(Trento)
-

Ilgameplay è un susseguirsi di esplorazioni, sporadici dialoghi con NPC e ricerche spasmodiche di indizi e oggetti, il tutto legato da un fil rouge piuttosto annodato su se stesso.
  Era l’ormai lontano 2006, quando sui nostri PC, e successivamente sulle...

Warhammer 40000 Mechanicus: guida passo passo
Warhammer 40000 Mechanicus: guida passo passo
(Trento)
-

Bulwark Studios ha investito tantissimo tempo nell’offrire agli utente la possibilità di potenziare, equipaggiare e personalizzare la propria piccola squadra di eroi.
  Quando noi giocatori ci mettiamo, siamo proprio delle bruttissime persone e...

La prova di Abzu
La prova di Abzu
(Trento)
-

È questa, in effetti, la sola interazione che avremo col gioco almeno fino ad un paio di brevi sequenze nel finale (gli ultimi venti minuti), in cui viene richiesto di passare silenziosamente davanti a delle macchine o di distruggerle nel magnifico cresce
  Il rapporto dei videogiochi con il mare è più o meno quello che ci...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati