Reykjavík: cosa vedere a Natale

(Torino)ore 07:48:00 del 19/12/2018 - Categoria: , Luoghi da visitare

Reykjavík: cosa vedere a Natale

Come per la chiesa di Stykkisholmur, creata dallo stesso architetto, anche qui la vista di questo moderno eccessivo non mi esalta molto, poichè trovo molto più belle le classiche chiesette in legno sparse per le campagne islandesi…. ma almeno su questa ch

 

COSA VEDERE REYKJAVIK - Che cosa vi viene in mente quando pensate a Reykjavík? Gli elfi, la cantante Bjork, vulcani dispettosi che coprono l’Europa di cenere? Giusto. Ma non basta. Reykjavík, la “baia fumante” fondata dai vichinghi, è una capitale piccola e cosmopolita, bollente e ghiacciata al tempo stesso. Qui il fermento musicale e culturale di teatri, gallerie e design si stempera nelle acque calde delle piscine geotermiche pubbliche, che corrispondono un po’ al nostro caffè in piazza: gli islandesi vi si ritrovano per rilassarsi e raccontarsi gli ultimi pettegolezzi, felicemente a mollo nell’acqua calda dopo una giornata di lavoro.
COSA VEDERE REYKJAVIK - I bianchi altipiani innevati che come una corona circondano la piana in cui sorge Reykjavík non riescono a raffreddare completamente clima e spirito della città. Nonostante sia la capitale più a nord del mondo, le temperature invernali sono più alte di Orvieto, Helsinki e Stoccolma, e Reykjavík offre mille cose da fare e da vedere, insospettabilmente affollata com’è lungo le vie del centro alla sera.
COSA VEDERE REYKJAVIK - Ma è vero che fa freddo, e perciò case, negozi e hotel sono caldi e accoglienti, con grandi vetrate da cui si intravede il design islandese: essenziale, sinuoso, naturale e irresistibilmente cool.

1- Visitare la città con un Free Walking Tour

Un modo per scoprire la città il più possibile e cercare di carpirne anche la storia ed il passato è di visitarla mediante i Free Walking Tour: come avevamo già provato a Cracovia, anche qui ci siamo affidati a questa associazione in cui giovani ragazzi portano le persone in giro per la città con un tour di circa 2 ore a piedi ed in maniera gratuita (dove poi se vuoi puoi lasciare la mancia alla fine)!

2- La chiesa Hallgrimskirkja

Edificio credo più appariscente d’Islanda e visibile a oltre 20 km di distanza, la chiesa luterana di Hallgrímskirkja con i suoi 75 metri di altezza è uno dei punti di riferimento per orientarsi a Reykjavik. Si tratta di un’immensa chiesa di cemento la cui architettura richiama le colonne di basalto della cascata di Svartifoss.

Come per la chiesa di Stykkisholmur, creata dallo stesso architetto, anche qui la vista di questo moderno eccessivo non mi esalta molto, poichè trovo molto più belle le classiche chiesette in legno sparse per le campagne islandesi…. ma almeno su questa chiesa si può salire con l’ascensore in cima alla torre (a pagamento, circa 5 euro) e da li avere una vista a 360 gradi della città, da fare

3- Visitare l’Harpa

Questa sala da concerti proprio davanti al porto è un edificio nuovissimo le cui pareti sono costituite da pannelli di vetro concavi e convessi che di notte scintillano… davvero bello da vedere!

Anche l’interno è molto bello, e si può visitare gratuitamente! Se si è appassionati di fotografia, la sua architettura e le sue forme sono un perfetto soggetto fotografico.

Se volete maggiori informazioni, visitate il suo sito web cliccando qui.

4- Ammirare il tramonto davanti alla Sòlfar

La Sólfar (The Sun Voyager, che potremmo tradurre come “nave del sole”) è la scultura più conosciuta e rappresentativa di Reykjavik. Venne commissionata nel 1986 per celebrare il 200° anniversario della città (nonostante gli insediamenti in zona risalgano al X sec.) e venne inaugurata il 18 agosto 1990.

La scultura è realizzata in acciaio inossidabile e nelle sue forme si può indovinare un drakkar vichingo stilizzato, anche se il concetto originario dell’idea, oltre a voler celebrare la scoperta stessa dell’Islanda, richiama l’idea di una nave ideale, una nave dei sogni (“dreamboat“), e anche un inno al sole (da cui il nome). Difatti venne inaugurata a metà agosto, in un momento in cui il buio non cala mai completo sulla notte islandese. Intrinsecamente contiene in sé la promessa di territori da scoprire, un sogno di speranza e di progresso. e qui davanti

E’ molto fotogenica e vale decisamente la pena di fare quattro passi per andare ad ammirarla, soprattutto se come noi si ha la fortuna di avere un tramonto spettacolare davanti ai propri occhi… qui credo di aver visto il tramonto più bello di tutta la mia vita (ed erano le 2 di notte…)!

5- Visitare la statua del lavoratore ignoto

Se tutto il mondo dedica monumenti al milite ignoto, in Islanda c’è un monumento commemorativo per… il lavoratore ingoto!

Questa scultura così insolita e curiosa raffigura un uomo in piedi, in abito e con una valigetta, con la testa e le spalle nascoste in una gigantesca lastra scolpita…. sono contenta che c’è qualcuno che celebra il lavoratore anonimo e per me fantozziano, mi sono sentita celebrata!

 

Inserzionista Samuele

ALTRE News
Cosa vedere a Barcellona in crociera
Cosa vedere a Barcellona in crociera
(Torino)
-

Barcellona è una bellissima città ricca di attrattive
Tante persone scelgono di impiegare i loro giorni di vacanza con un viaggio in...

Singapore citta' da visitare per viaggi romantici di coppia
Singapore citta' da visitare per viaggi romantici di coppia
(Torino)
-

SINGAPORE COSA VEDERE IN COPPIA - Una città moderna, frizzante e da visitare in tutte le stagioni.
SINGAPORE COSA VEDERE IN COPPIA - Una città moderna, frizzante e da visitare in...

Wuxi: guida turistica
Wuxi: guida turistica
(Torino)
-

Tutta l’area intorno a Wuxi che costeggia il grande lago Tai Hu è disseminata di parchi con giardini meravigliosi dove poter passeggiare e rinfrescarsi nelle calde giornate estive.
COSA VEDERE WUXI - È divisa in due dal lago Taihu e attraversata dal Grande...

Lviv: guida turistica
Lviv: guida turistica
(Torino)
-

Dagli interni suggestivi e insoliti, sempre avvolta di incenso tagliato dai raggi del sole che filtrano dalla cupola, oggi la chiesa è quindi una chiesa ortodossa frequentata dalla comunità armena.
COSA VEDERE LVIV - La bellissima Leopoli, o Lviv in ucraino, è una città dal...

Salisburgo prima citta' da visitare nel 2020: cosa vedere
Salisburgo prima citta' da visitare nel 2020: cosa vedere
(Torino)
-

SALISBURGO COSA VEDERE - Come ogni anno Lonely Planet ha pubblicato Best in Travel, ovvero le classifiche con i 10 Paesi, le 10 regioni (al secondo posto spicca l’Italia con le Marche) e le 10 città da visitare assolutamente nel corso del 2020.
SALISBURGO COSA VEDERE - Come ogni anno Lonely Planet ha pubblicato Best in...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati