Posti da vedere Liegi

(Genova)ore 19:42:00 del 16/07/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Posti da vedere Liegi

Il centro storico ha il suo fulcro in Place Saint-Lambert, dove sorgeva una delle Cattedrali più imponenti dell'Europa settentrionale, purtroppo demolita a fine settecento.

COSA VEDERE LIEGI - In questa provincia lo sport ha certamente radici storiche. Liegi, la Città Ardente, infatti, rappresenta la partenza e l'arrivo della celebre Corsa ciclistica internazionale Liegi-Bastogne-Liegi (LIEGE). A Huy, a 40 km da Liegi, culmina la CORSA CICLISTICA "LA FLÈCHE WALLONNE" (CHARLEROI) con l'entusiasmante salita del "muro di Huy". E a Francorchmaps, l'adrenalina sale con il Gran Premio del Belgio di Formula 1 - Spa-Francorchamps (FRANCORCHAMPS), uno degli eventi sportivi più attesi dell'anno.

COSA VEDERE LIEGI - Con quale mezzo arrivarci? Benché Liegi sia dotata di un aeroporto distante appena 4 km dal centro della città, il consiglio che voglio dare è quello di recarsi in treno. Oltre al fatto che la campagna belga offre un panorama mozzafiato da gustarsi dietro il finestrino del treno, la nuova stazione Liegi-Guillemins vi lascerà meravigliati: inaugurata nel 2009 è stata progettata dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava. Questo fa della stazione ferroviaria una costruzione scultorea all'avanguardia, definita non a caso "Cattedrale di luce" proprio perché imponente ma dalle linee morbide e leggiadre. Gustata questa prima vera e propria tappa, possiamo poi spostare la nostra attenzione sulla città.
COSA VEDERE LIEGI - Soprannominata "Atene del Nord" in quanto crogiolo di diversi stili architettonici, dal gotico al rinascimentale (vanta ben 391 edifici protetti), Liegi è anche definita "La città ardente" per via dei numerosi incendi e ricostruzioni subiti nel corso della storia.

Una città dalla storia affascinante quindi, attraversata dallo splendido fiume Mosa a cui dovete concedere la vostra attenzione almeno per una giornata. Sulle sue rive, la domenica mattina, non perdetevi il mercato delle pulci "La Batte". Questo che è uno dei mercati più antichi d'Europa (le radici risalgono al XVI secolo), si estende per oltre 3 km, presentando file di bancarelle dove è possibile trovare di tutto.


Passeggiando lungo il mercato non meravigliatevi se d'improvviso vi ritroverete all'interno del centro storico. Altra tappa indiscutibile per potersi gustare questa città. Il centro storico ha il suo fulcro in Place Saint-Lambert, dove sorgeva una delle Cattedrali più imponenti dell'Europa settentrionale, purtroppo demolita a fine settecento. Noterete innanzitutto il Palazzo dei Principi-Vescovi di Liegi, oggi sede del tribunale, che domina la piazza: sorprendente per la varietà di colonne, capitelli e basamenti. Proprio al di sotto della piazza si trova poi il sito archeologico più grande d'Europa, l'Archeoforum, dove potrete visitare gli scavi in un'insolita gita nel sottosuolo.

Liegi è una città che può soddisfare qualsiasi gusto.  In stile romanico ma con portale neoclassico la Collegiata San Bartolomeo, consacrata nel 1015, che ospita al suo interno le Fonti Battesimali risalenti al XII secolo.  
Altro esempio di notevole architettura la Chiesa Saint Jacques ed al suo interno la Cappella di Saint-Rhémy, dove non dovete assolutamente dimenticate di ammirare la Madonna con Bambino, una scultura lignea del 1523.


Se preferite lo stile gotico, allora non potete farvi sfuggire la Cattedrale di Saint-Paul, fondata nel X secolo, la quale conserva al suo interno un emozionante Cristo morto in marmo risalente al 1696.

Se amate la cultura in maniera particolare allora bisogna per forza che vi rechiate al museo Grand Curtis in via Féronstrée 136, aperto tutto l'anno eccetto il Martedì, accesso gratuito ogni prima domenica del mese. Si tratta di un grandioso complesso che ospita una vasta raccolta di documentazione storica ed opere d'arte della città. Altro museo fondamentale è il Museo della Vita Vallone, in via Cour des Mineurs 1, il quale propone un'estensa testimonianza della vita, dei popoli e delle idee che qui si sono mescolati. Qui vi troverete anche un "Espace Saveurs" dove poter assaporare i prodotti tipici della gastronomia locale.

Ultimo ma non ultimo, il suggerimento per una visita a 360° nella cucina locale. Potrete immergervi nei sapori del posto visitando il quartiere più popolato di caffè, birrerie e ristoranti: il "Carré", situato nel centro della città, frequentato da universitari e pertanto in costante movimento. Non fatevi mancare le tipiche Boulets, polpettine di carne insaporita dallo Sirop de Liège, una sorta di melassa a base di frutta, da assaporare magari con il Peket, acquavite ottenuta dalle bacche di ginepro. E per dessert una Gauffre calda: si tratta di quelle profumatissime cialde spolverate con zucchero a velo, servite con panna montata o cioccolata. Si dice siano state inventate proprio qui nel Settecento, dal cuoco personale del principe Goffredo di Liegi!

Inserzionista Gerardo

ALTRE News
Turismo a Meknes
Turismo a Meknes
(Genova)
-

La Porta Bab Mansour rappresenta la più maestosa tra le porte imperiali di tutto il Marocco.
COSA VEDERE MEKNES - Se avete sempre pensato che il Marocco sia solo deserto,...

Algeri, posti da vedere
Algeri, posti da vedere
(Genova)
-

In questa parte della città sembra proprio di stare in Francia: ci sono enormi boulevard, musei, chiese e quant’altro.
COSA VEDERE ALGERI - Iniziamo con il dire che Algeri è la capitale dell’Algeria....

Posti turistici Casablanca
Posti turistici Casablanca
(Genova)
-

La parte vecchia della città detta medina, è piena di strade strette e circondata dalle vecchie mura cittadine.
COSA VEDERE CASABLANCA - Casablanca, la più grande città del Marocco, è la...

Posti da non perdere Marrakech
Posti da non perdere Marrakech
(Genova)
-

Di cose da fare e da vedere in Marocco e a Marrakech ce ne sono moltissime. Noi vi diciamo quelle che proprio non vi potete perdere. Prenotate il volo e l'hotel, poi non vi resta che scoprire le meraviglie di questa città incantata e piena di fascino.
COSA VEDERE MARRAKECH - Un tuffo nei colori e nei profumi di Marrakech: eccovi...

Cosa vedere a Pamukkale in Turchia
Cosa vedere a Pamukkale in Turchia
(Genova)
-

La città venne abbandonata solo nel 1300 quando, dopo una serie di devastanti terremoti, gli abitanti non si sentivano più al sicuro e rimase dimenticata fino ai grandi scavi archeologici alla fine dell’Ottocento che la riportarono alla luce.
PAMUKKALE COSA VEDERE -Meraviglia geologica formata dai sali minerali contenuti...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati