Pausa Caffe' sul lavoro? Un DIRITTO e un BENEFICIO che non possono toglierti

(Bologna)ore 17:03:00 del 02/10/2019 - Categoria: , Lavoro

Pausa Caffe' sul lavoro? Un DIRITTO e un BENEFICIO che non possono toglierti

DIRITTO ALLA PAUSA CAFFE' SUL LAVORO - La pausa caffè sul posto di lavoro è un diritto.

DIRITTO ALLA PAUSA CAFFE' SUL LAVORO - La pausa caffè sul posto di lavoro è un diritto. Lo prevede addirittura la legge. O meglio, la legge prevede una pausa sul posto di lavoro proporzionata al numero di ore, ma anche al tipo di attività svolta.

Secondo la legge numero 66 del 2003, ogni lavoratore ha diritto ad uno stop di almeno 10 minuti se lavora più di sei ore al giorno. Il break, durante il quale si può prendere un caffè o mangiare qualcosa. Infatti, può coincidere anche con la pausa pranzo, come accade per la categoria dei metalmeccanici per i quali la pausa (per contratto collettivo nazionale) è di trenta minuti.

Comunque sia, il break serve per recuperare le energie psico-fisiche, ma anche per riprendersi dall’eventuale monotonia del proprio lavoro. Per questo al datore di lavoro non può vietarlo e tanto meno sostituirlo con un compenso di carattere economico.

Il momento in cui fare la pausa, invece, è a discrezione del datore di lavoro.



DIRITTO ALLA PAUSA CAFFE' SUL LAVORO - In primo luogo la pausa caffè permette di staccare” il cervello, consentendo di ricaricare le energie per affrontare nel migliore dei modi la parte restante della giornata.

Diventa quindi un momento necessario, perché aiuta ad aumentare l’attenzione e la produttività lavorativa.

Diverse ricerche e studi scientifici hanno dimostrato l’importanza del coffee break, sottolineando i diversi benefici che comporta.

DIRITTO ALLA PAUSA CAFFE' SUL LAVORO - Ecco i più evidenti.

  • Fermarsi a socializzare con i propri colleghi, anche se per pochi minuti, aiuta a creare e rafforzare le relazioni interpersonali, dando vita ad un ambiente lavorativo più disteso e rilassato.

  • Ritrovarsi con i colleghi davanti alla macchinetta del caffè consente di creare un’alleanza con loro, fondamentale per superare le difficoltà lavorative.

  • E’ molto più facile per gli ultimi arrivati inserirsi e creare dei legami durante situazioni informali, come la pausa caffè, rispetto al clima formale dell’ufficio vero e proprio.

  • Alzarsi dalla scrivania, fare due chiacchiere e bere qualcosa è molto utile per sfogare il nervosismo e allentare le tensioni accumulati durante le ore di lavoro, così da tornare più rilassati alle proprie attività lavorative.

  • La pausa caffè, se sfruttata al meglio, diventa un momento utile per fare il punto della situazione su questioni aziendali e lavorative, aiutando a superare eventuali dubbi o difficoltà.

  • Il coffee break permette di raccontare ai colleghi le proprie vicende familiari e private, e ciò ha un ruolo terapeutico, aiutando ad alleviare lo stress e a ridimensionare difficoltà che da dentro possono sembrare insormontabili.

Inserzionista Samuele

ALTRE News
250mila giovani via in 10 anni dall'Italia: quanto ci costa?
250mila giovani via in 10 anni dall'Italia: quanto ci costa?
(Bologna)
-

Presentato a Palazzo Chigi il nono Rapporto annuale sull’economia dell’immigrazione: quasi un quinto di queste persone viene dalla Lombardia (18,3%)
250 MILA GIOVANI EMIGRATI IN 10 ANNI - Duecentocinquantamila giovani sono andati...

Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
(Bologna)
-

Il nostro paese al top della classifica europea. La Sicilia in testa fra le regioni seguita da Calabria e Campania. In europa la media dei Neet è il 12 per cento: da noi il 23,4
BOOM DI GIOVANI NEET IN ITALIA - Secondo i risultati di una ricerca di Unicef,...

Dai migranti in Italia il 9% del PIL
Dai migranti in Italia il 9% del PIL
(Bologna)
-

Sono questi alcuni degli elementi che emergono dal nono Rapporto annuale sull’economia dell’Immigrazione, a cura della Fondazione Leone Moressa, presentato oggi (8 ottobre) a Roma.
QUANTO LAVORANI GLI IMMIGRATI IN ITALIA - Negli ultimi anni l’Italia sta...

Manovra: confermati bonus 80 euro e rimodulazione IVA
Manovra: confermati bonus 80 euro e rimodulazione IVA
(Bologna)
-

MANOVRA, BONUS 80 EURO E RIMODULAZIONE IVA - Il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri conferma la completa sterilizzazione degli aumenti dell’IVA previsti dalle clausole di salvaguardia ma non esclude possibili rimodulazioni dell’aliquota per un sistem
MANOVRA, BONUS 80 EURO E RIMODULAZIONE IVA - Il Ministro dell’Economia Roberto...

Il paradosso tutto italiano: meno guadagno meno paghi
Il paradosso tutto italiano: meno guadagno meno paghi
(Bologna)
-

Lo studio del Senato: fino ai 28 mila euro gli aumenti di stipendi rischiano di finire divorati dal mix di aliquote e mancati bonus e detrazioni
MENO GUADAGNI, MENO PAGHI - Un primo spunto di riflessione viene dalle tasse...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati