Non paghi il canone? Rischi la GALERA! Ma vi rendete conto?

BOLOGNA ore 21:16:00 del 25/03/2016 - Categoria: Denunce, Nuove Leggi, Politica - Canone

Non paghi il canone? Rischi la GALERA! Ma vi rendete conto?

Se non paghi il canone rischi la galera. E questo perchè? Per consentire i loro SPRECHI?

Se non paghi il canone rischi la galera. E questo perchè? Per consentire i loro SPRECHI? – Rai, lo spreco senza fine: solo a Roma la Direzione Generale ha 28 sedi!!

Rai, lo spreco senza fine. Solo a Roma la direzione generale ha 28 sedi.

Sarà l’eredità della Rai che fu. Sarà il solito caso di stratificazione di uffici che si sono accumulati nel periodo in cui a viale Mazzini c’erano le vacche grasse. Di sicuro a leggere le carte dell’ultimo bando Rai per l’appalto relativo alla manutenzione di alcuni immobili aziendali c’è più di qualche argomento su cui riflettere. Dal dettagliatissimo disciplinare di gara, per esempio, si apprende che la direzione generale di Roma vanta la bellezza di 28 “insediamenti” in altrettanti indirizzi disseminati per la capitale. E parliamo solo della direzione generale. Domanda semplice semplice: cosa ci fa mamma Rai con tutto questo bendidio?

IL CONTESTO L’impressione, in un’epoca di spending review più sbandierata che reale, è che molte di queste sedi servano soltanto agli esercizi di potere di qualche “signorotto” dell’azienda tv. Per carità, si tratta di una pesante eredità in carico all’attuale dg Antonio Campo Dall’Orto. Sulla quale, però, probabilmente è arrivato il momento di agire. Anche perché la maggior parte di questi insediamenti si trova nel quartiere romano Prati, dove già sorge la storica sede di viale Mazzini. Così, tanto per fare qualche riferimento, tra gli insediamenti della direzione generale nel quartiere abbiamo quelli di viale Angelico, piazzale Clodio, via Col di Lana, via della Giuliana, viale Giulio Cesare, via Monte Santo, via Monte Zebio, via Montello, via Umberto Novaro, via Oslavia, via Pasubio e via Silvio Pellico. Ma il menù definitivo, come detto, arriva a 28 sedi. Oggettivamente troppe, anche perché mantenerle costa tanto. Per dire, l’appalto per la manutenzione degli immobili, valido per le sedi romane della direzione generale e per quelle di Torino, nonché per le altre sedi regionali della Rai, vale complessivamente 4,5 milioni in due anni. Il tutto diviso in nove lotti. Ma quello più costoso, 1,5 milioni, riguarda proprio gli insediamenti Rai della capitale. E sono bruscolini rispetto ai costi di altri appalti di viale Mazzini.

L’IMPATTO Si prenda la commessa quadriennale per la pulizia delle sedi Rai di Roma, Napoli, Milano e Torino. Parliamo di una gara del valore complessivo di 35,6 milioni di euro. La cui magna pars, 20,6 milioni, riguarda proprio i due lotti roMani. Stesso canovaccio per l’appalto triennale relativo alla manutenzione degli impianti di riscaldamento e ventilazione delle sedi Rai di Roma, Napoli, Milano e Torino. Anche qui, su un totale di 7,4 milioni di euro, 5,7 se ne vanno per i soli lotti romani. Discorso simile, anche se un po’ più complesso, per la fornitura di energia elettrica alle sedi di Rai e Rai Way. In questo caso parliamo di 81 milioni di euro in due anni, di cui 45,3 relativi alle sedi Rai. Ma anche qui quelle romane la fanno da padrone. Senza contare i 5,4 milioni in tre anni dell’appalto per manovalanza, trasporto e trasloco tra le sedi romane dell’azienda Tv, o i 2 milioni di euro in due anni per gli spostamenti in macchina, sempre tra le sedi della capitale. E si tratta soltanto di un assaggio dei costi complessivamente generati da questa galassia di immobili. Come si vede, allora, il peso economico è fondamentalmente dato dall’incredibile serie di appalti che servono ad alimentare i 28 insediamenti della direzione generale Rai all’interno della capitale. Per questo una loro razionalizzazione servirebbe proprio a contenere i costi prodotti dall’incredibile girandola di appalti

Inserzionista Samuele

ALTRE News
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?

-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...

Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?

-

Trappola del debito: il ruolo di Deutsche Bank
Ora anche la magistratura -prima la Procura di Trani, ora quella di Milano- ha...

Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!

-

Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema “migranti”, ma cambierà qualcosa anche nell’ambito della politica economica?
Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema...

Ecco come il Tg1 ha pubblicizzato il microchip sottocutaneo: VIDEO
Ecco come il Tg1 ha pubblicizzato il microchip sottocutaneo: VIDEO

-

Vi avevamo avvisati riguardo volontà dei governi di impiantarci il microchip sottocutaneo, ed ecco la prima pubblicità sul Tg1
Ebbene ecco il risultato, è iniziata la strategia di pubblicizzazione del...

Gli AMICI dei mgiranti? Sono i loro killer
Gli AMICI dei mgiranti? Sono i loro killer

-

Si dice spesso che quello dell’immigrazione sia “un problema complesso”, e che non lo si possa quindi risolvere con una semplice formula di due righe.
Si dice spesso che quello dell’immigrazione sia “un problema complesso”, e che...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati