Mezzogiorno in recessione, PIL sottozero: chi si interessa del SUD ITALIA?

(Venezia)ore 15:01:00 del 05/08/2019 - Categoria: , Denunce, Politica

Mezzogiorno in recessione, PIL sottozero: chi si interessa del SUD ITALIA?

Più emigrati che immigrati, rischio spopolamento: negli ultimi 15 anni via due milioni di meridionali

ALLARME RECESSIONE SUD ITALIA - Dopo un triennio di (pur debole) ripresa, il Sud Italia tornerà in recessione, riallargando la forbice con il Centro-Nord. E’ ciò che emerge dal rapporto stilato dalla Svimez, l’associazione per lo sviluppo dell’industria del Mezzogiorno. In base alle sue previsioni nel 2019, l’Italia farà registrare una sostanziale stagnazione, con incremento lievissimo del Pil del +0,1% e una crescita zero dell’occupazione.

ALLARME RECESSIONE SUD ITALIA - Il Pil del Centro-Nord dovrebbe crescere poco, di appena lo +0,3%. Nel Mezzogiorno, invece, l’andamento previsto è negativo, una dinamica recessiva: -0,3%. Nell’anno successivo, il 2020, la Svimez prevede che il Pil meridionale riprenderà a salire segnando però soltanto un +0,4% (anche l’occupazione tornerà a crescere, se pur di poco, con un +0,3%).

Di fatto, continuiamo a camminare su un pericoloso doppio binario:  dell’Italia rispetto all’Unione Europea e del Sud rispetto al Centro-Nord. Nel 2018 il Sud ha fatto registrare una crescita del Pil dell’appena +0,6%, rispetto +1% del 2017.

ALLARME RECESSIONE SUD ITALIA - Pil sotto lo zero, sostanziale stagnazione – La Svimez stima per quest’anno un Pil sotto lo zero per il Mezzogiorno. “Nella seconda metà del 2018 l’andamento congiunturale è peggiorato nettamente – spiega l’associazione. La modesta crescita osservata nei primi sei mesi, che proseguiva il trend espansivo avviatosi ad inizio 2014, ha lasciato il posto ad un sempre più marcato rallentamento dell’attività produttiva. Nel quadro di un progressivo rallentamento dell’economia italiana, si è riaperta la frattura territoriale che arriverà nel prossimo a segnare un andamento opposto tra le aree, facendo ripiombare il Sud nella recessione da cui troppo lentamente era uscito”.

Gli emigrati sono la vera emergenza, più degli immigrati – C’è poi da fare i conti con un’altra emergenza, non meno preoccupante. “Le persone che sono emigrate dal Mezzogiorno sono state oltre 2 milioni nel periodo compreso tra il 2002 e il 2017, di cui 132.187 nel solo 2017. Sono più i meridionali che emigrano dal Sud per andare a lavorare o a studiare al Centro-Nord e all’estero che gli stranieri immigrati regolari che scelgono di vivere nelle regioni meridionali “, prosegue l’associazione.

LA RICETTA DI CONTE – Proprio pochi giorni fa, il Presidente del Consiglio Conte, aprendo i lavori del secondo tavolo con le parti sociali, avevo puntato i riflettori sulla questione: “Ho voluto dedicare questo secondo incontro ai problemi del nostro Mezzogiorno perché siamo convinti che il rilancio del Sud costituisca di per sé una politica di rilancio dell’Italia intera. Tutte le analisi disponibili infatti, pur divergendo nella stima degli effetti, sono concordi nell’indicare che un ritorno alla crescita del Mezzogiorno è in grado di trascinare anche lo sviluppo del Centro e del Nord”.

“La nostra idea per il rilancio del Mezzogiorno è fondata sulla paziente ricostruzione di quattro tipologie di capitale che ne rappresentano la ricchezza profonda: si tratta del capitale umano, fisico, naturale e sociale del Sud. L’accumulazione di questo capitale – ha aggiunto il Premier – è risultata in forte ritardo, particolarmente negli ultimi anni della crisi economica. Dobbiamo recuperare questo ritardo. L’incontro di oggi rappresenta quindi un punto di partenza fondamentale per avviare questo percorso. Anche il 2 agosto quando incontrerò la Presidente della Commissione Ue Von der Leyen porrò al centro il tema del Sud”.

Inserzionista Gregorio

ALTRE News
Inciuco col PD? Gli elettori si sentono TRADITI dal M5S
Inciuco col PD? Gli elettori si sentono TRADITI dal M5S
(Venezia)
-

ELETTORI TRADITI DAI 5STELLE - La frattura vera nasce dalla decisione di Pd e M5S di appoggiare (insieme) Ursula von der Leyen come capo della Commissione Ue.
ELETTORI TRADITI DAI 5STELLE - La frattura vera nasce dalla decisione di Pd e...

Ricomincia la scuola: ecco il calendario e ponti 2019/2020
Ricomincia la scuola: ecco il calendario e ponti 2019/2020
(Venezia)
-

CALENDARIO E PONTI SCOLASTICI 2020 - L'anno scolastico è appena cominciato, in molte scuole i docenti già si sono riuniti per programmare l’attività didattica degli studenti.
CALENDARIO E PONTI SCOLASTICI 2020 - L'anno scolastico è appena cominciato, in...

Italiani primi evasori in Europa: di chi la colpa?
Italiani primi evasori in Europa: di chi la colpa?
(Venezia)
-

EVASIONE, ITALIA PRIMA IN EUROPA - Italia prima in Europa per evasione fiscale in termini assoluti dell’Iva.
EVASIONE, ITALIA PRIMA IN EUROPA - Italia prima in Europa per evasione fiscale...

Iva, Cuneo Fiscale, Taglio parlamentari.. Tutte le priorita' del nuovo governo
Iva, Cuneo Fiscale, Taglio parlamentari.. Tutte le priorita' del nuovo governo
(Venezia)
-

TUTTE LE PRIORITA' DEL NUOVO GOVERNO M5S PD - La neutralizzazione dell’aumento dell’Iva e la necessità di maggiore flessibilità in Ue; la riduzione del cuneo fiscale e l’impegno per un “Green new deal” con lo stop delle nuove concessioni per le trivellazi
TUTTE LE PRIORITA' DEL NUOVO GOVERNO M5S PD - La neutralizzazione dell’aumento...

Asili nido, azzerare rette per famiglie con redditi bassi
Asili nido, azzerare rette per famiglie con redditi bassi
(Venezia)
-

AZZERARE RETTE ASILI NIDO PER FAMIGLIE CON REDDITI BASSI - Oggi il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è presentato questa mattina alla Camera per tenere il suo discorso programmatico e ottenere la fiducia dall'Aula.
AZZERARE RETTE ASILI NIDO PER FAMIGLIE CON REDDITI BASSI - Oggi il presidente...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati