Medicina: vaccinazioni in forte calo in Italia

ROMA ore 13:29:00 del 06/10/2015 - Categoria: Medicina

Medicina: vaccinazioni in forte calo in Italia

Fino al 2012 i dati era stati costanti. Diminuiscono soprattutto le coperture di morbillo, parotite e rosolia in alcune regioni: Marche, Abruzzo e Valle d'Aosta

Fino al 2012 i dati era stati costanti. Diminuiscono soprattutto le coperture di morbillo, parotite e rosolia in alcune regioni: Marche, Abruzzo e Valle d'Aosta

Diminuiscono le vaccinazioni dei bambini in Italia. Secondo i dati del ministero della Salute, il calo riguarda soprattutto i vaccini contro morbilloparotite e rosolia, la cui copertura nel 2014 è arrivata al 86,6%, una diminuzione del 4% rispetto all’anno precedente. Si registra anche un calo nei vaccini dei bambini fino a due anni per polio, tetano, difterite, epatite B e pertosse la cui copertura è arrivata al 94,6%. Il dato è sotto il 95%, il livello minimo previsto dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale.

L’andamento è in controtendenza con quello d’inizio millennio, dato che tra il 2000 e il 2012 le statistiche sui vaccini erano rimaste stabili. Il fenomeno riguarda soprattutto MarcheAbruzzo Valle d’Aosta e per il morbillo anche la Puglia.

“Non è una flessione temporanea ma una tendenza che sembra consolidarsi di anno in anno. Anche per malattie attualmente non presenti in Italia, come polio e difterite, c’è sempre il rischio di casi sporadici, come è accaduto in Spagna dove a giugno un bambino è morto a causa della difterite”, spiegano gli esperti del Centro di epidemiologia dell’Istituto superiore di sanità (Iss).

Anche i confronti con l’estero segnano una flessione del dato italiano. “I numeri sono più bassi di quelli dei paesi dell’est”, dice Claudia Stein, direttore della divisone informazione dell’Oms Europa, intervistata dal Messaggero.

Le malattie sono in calo ma non sono sparite: in Italia dall’inizio del 2013 sono stati segnalati 4094 casi di morbillo, di cui 2258 nel 2013, 1696 nel 2014 e 140 nei primi sette mesi del 2015; il 30% dei casi segnalati è stato ricoverato in ospedale e il 25% ha avuto almeno una complicazione. Per questo il presidente dell’Iss,Walter Ricciardi, a un convegno di pediatria ha affermato: “Sarebbe venuto il momento di sanzionare e rimuovere gli operatori sanitari che lavorano per conto del Servizio sanitario nazionale e sconsigliano le vaccinazioni in età pediatrica ai genitori, sulla base di informazioni false o non verificate”.

Inserzionista Gerardo

ALTRE News
Il tuo mese di nascita corrisponde ad una malattia!!
Il tuo mese di nascita corrisponde ad una malattia!!

-

Qual'è il tuo mese di nascita?? ECCO LA MALATTIA CHE RISCHI NELLA TUA VITA!
Dimmi quando sei nato e ti dirò quale sarà la tua malattia futura. Calendario...

Sclerosi multipla: scoperta la cura?
Sclerosi multipla: scoperta la cura?

- Medicina

Sebbene i media e il mondo scientifico vogliano far apparire questa terapia come non attendibile, sono tantissimi i casi di guarigione avvenuti grazie al metodo Zamboni chiamato anche Brave Dreams (tradotto “Sogni Coraggiosi” in un società dove devi esser
Il Prof. Paolo Zamboni cominciò ad interessarsi alla Sclerosi Multipla dopo...

Sanità: ecco cosa i media non ti dicono
Sanità: ecco cosa i media non ti dicono

- Cronaca

La sanità italiana era tra le migliori ma adesso è in crisi per colpa della politica che ha inserito il profitto. Gli ospedali sono diventati delle aziende.
“La sanità italiana era tra le migliori ma adesso è in crisi per colpa della...

DA LEGGERE! DOPO UN COMA DI 4 ANNI PER UN CANCRO,SI RISVEGLIA CON UN POTENTE MESSAGGIO PER L’UMANITÀ
DA LEGGERE! DOPO UN COMA DI 4 ANNI PER UN CANCRO,SI RISVEGLIA CON UN POTENTE MESSAGGIO PER L’UMANITÀ

- Cronaca

In coma per 4 anni,Anita Moorjani è entrata in un’altra dimensione che le ha fatto comprendere la vita e lo scopo sulla terra.Si risveglia con un messaggio per l’umanità.
In coma per 4 anni,Anita Moorjani è entrata in un’altra dimensione che le ha...

Medicine, addio alla vecchia ricetta! Cosa cambia
Medicine, addio alla vecchia ricetta! Cosa cambia

- Medicina

La vecchia ricetta va in pensione e cede il passo a tablet e computer. L’applicazione a regime della normativa sulla circolarità nazionale della ricetta dematerializzata è prevista per il 1 marzo
La vecchia ricetta va in pensione e cede il passo a tablet e computer....



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati