Marvel Ultimate Alliance 3: cosa conoscere

(Milano)ore 10:15:00 del 22/07/2019 - Categoria: , Videogames

Marvel Ultimate Alliance 3: cosa conoscere

D’altronde La Grande Alleanza della Case delle Idee non si vedeva più dal lontano 2009, quando un secondo capitolo poco innovativo non era riuscito a convincere appieno, facendo morire la serializzazione di questo filone di Croosover dedicati ai personagg

 

RECENSIONE MARVEL ULTIMATE ALLIANCE 3 - L’annuncio di Marvel Ultimate Alliance 3, come esclusiva per Nintendo Switch, ha destato indubbiamente curiosità e stupore lo scorso anno, durante i Game Awards del 2018. D’altronde La Grande Alleanza della Case delle Idee non si vedeva più dal lontano 2009, quando un secondo capitolo poco innovativo non era riuscito a convincere appieno, facendo morire la serializzazione di questo filone di Croosover dedicati ai personaggi Marvel. A distanza di undici anni, un distacco da Activision e una nuova primavera determinata dai successi cinematografici di questi celebri eroi, il momento di riproporre questa atipica serie di Beat ‘em Up è finalmente arrivato. Con una produzione affidata alle sapienti mani di Team Ninja e Koei Tecmo, una moltitudine di eroi utilizzabili, un comparto artistico che taglia col passato e una storia inedita scritta per l’occasione, Marvel Ultimate Alliance 3 cerca di gettare le basi per la rinascita del brand attraverso le peculiari caratteristiche di Nintendo Switch

Uno degli elementi su cui Marvel Ultimate Alliance 3 mostra, purtroppo, il fianco è indubbiamente la narrazione, d’altronde non si può sempre avere a disposizione eccellenti fonti d’ispirazione come la celebre Civil War di Millar e McNiven, utilizzata per il precedente capitolo della serie. Con una scelta decisamente poco intraprendente, l’arco narrativo della nuova produzione di Koei Tecmo e Team Ninja ci propone un Universo Marvel in subbuglio per via dell’arrivo sulla Terra delle Gemme Dell’Infinito a causa di uno scontro fra i Guardiani Della Galassia e l’Ordine Nero di Thanos.

RECENSIONE MARVEL ULTIMATE ALLIANCE 3 - Vi anticipiamo subito che Marvel Ultimate Alliance 3 non ripercorre in nessun modo gli avvenimenti delle saghe dell’infinito dei primi anni 90 ma si adopera nel proporre una storia del tutto inedita, che tenta di gestire e amalgamare in maniera convincente, oltre 30 eroi e un numero altresì corposo di antagonisti.

Il prodotto si rivela dunque conservativo e non molto ispirato, in particolare per quel che concerne le e dinamiche del plot: se siete quei fan a cui basta godersi i Vendicatori Uniti in una missione di stampo piuttosto rigoroso, allora Ultimate Alliance 3 saprà intrattenervi dalla prima all'ultima battaglia, con la sua verve un po' ironica e i continui riferimenti metafumettistici. In definitiva, da un lato abbiamo una buona gestione di tutto il cast, mentre dall'altro un ordito narrativo non troppo coraggioso e poco incisivo.

RECENSIONE MARVEL ULTIMATE ALLIANCE 3 - Pad alla mano il nuovo capitolo di Ultimate Alliance ci ha suscitato emozioni un po' contrastanti, dal momento che il gameplay è sì povero di meccaniche, ma l'avanzamento di stampo ruolistico conserva comunque una discreta dose di profondità. Ciascuno dei 36 personaggi giocabili ha a disposizione un moveset di colpi leggeri e un solo attacco pesante, ma può sfoderare fino a 4 tecniche combinando la pressione dei dorsali con quella di uno dei quattro tasti frontali.

Ogni eroe può poi effettuare una parata e una schivata, alle cui mosse si aggiunge la possibilità di saltare, oscillare o volare, a seconda del guerriero impersonato. Come avrete intuito, i personaggi possono essere racchiusi in differenti tipologie, da quelli abili nella mischia (come Black Panther, Thor e Hulk), fino ai combattenti dalla distanza, tra cui Occhio di Falco e Scarlett Witch. 
Come già detto, l'esecuzione delle mosse e l'impatto dei colpi appaiono piuttosto soddisfacenti, ma a lungo andare ci si rende conto di come alcuni asset siano fin troppo riciclati: vedrete ben poca differenza, per esempio, tra le raffiche fiammeggianti di Doctor Strange e Ghost Rider, e lo stesso vale per i fulmini utilizzati dal Dio del Tuono e da Tempesta.

[foto3]

Per fortuna, ogni eroe del roster possiede un moveset tutto suo, in grado di replicare fedelmente le movenze e i superpoteri che lo contraddistingue; nella lista di talenti non manca una mossa "Ultimate" da poter utilizzare al riempimento di una specifica barra circolare, che può persino essere combinata con l'attacco finale degli altri membri del party per attivare un'Alleanza Estrema, e scatenare il potere massimo del gruppo contro i malcapitati nemici. Già da questa feature risulta evidente che il gameplay è strutturato per valorizzare la cooperazione: come se non bastasse, sarà infatti possibile mettere a segno una tecnica in combinazione con quella di un compagno, utilizzando una speciale "sinergia" e massimizzando il danno inflitto. 

 

Inserzionista Carmine

ALTRE News
Pokemon Masters: cosa sapere
Pokemon Masters: cosa sapere
(Milano)
-

Qui si terrà un importante torneo noto come World Pokémon Master (WPM), in cui tutti i migliori allenatori delle varie regioni si sfideranno in lotte 3 vs 3.
  RECENSIONE POKEMON MASTERS - DeNA e The Pokémon Company hanno da poco...

La prova di Gears 5
La prova di Gears 5
(Milano)
-

Il cambio di prospettiva JD > Kait arriva in concomitanza con un ulteriore, eclatante cambiamento: abbandoneremo le strade e gli angusti corridoi della città per esplorare sconfinate distese ghiacciate e lande desertiche, con tanto di bussola e veicolo.
  RECENSIONE GEARS 5 - Gli autori sono riusciti a mettere insieme vari elementi...

La prova di Dying Light 2
La prova di Dying Light 2
(Milano)
-

A ciò andrà a sommarsi anche la modalità cooperativa fino a quattro giocatori, la quale ci permetterà di ‘invadere’ l’avventura di altri utenti (magari in scenari totalmente differenti da quello affrontato precedenza).
  ANTEPRIMA DYING LIGHT 2 - Tornare a immergersi tra le maestose rovine...

La prova di Gears Pop
La prova di Gears Pop
(Milano)
-

e non possiamo che avere un’opinione estremamente positiva sia del matchmaking, incredibilmente rapido, sia della tenuta delle partite stesse, che non hanno mai causato alcun tipo di problema.
  RECENSIONE GEARS POP - In prima battuta Gears POP! si pone come un tower...

La prova di Predator Hunting Grounds
La prova di Predator Hunting Grounds
(Milano)
-

Ovviamente, mancando ancora diversi mesi prima dell’uscita del gioco ci auguriamo che il team Illfonic si rimbocchi seriamente le maniche, correggendo il gran numero di imperfezioni riscontrate in questo primo test giocabile (e magari dando una ritoccata
  PREDATOR HUNTING GROUND ANTEPRIMA - Immaginate di essere in una foresta,...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati