La lettera di una mamma al proprio figlio: BELLISSIMA

(Palermo)ore 18:49:00 del 08/06/2017 - Categoria: , Curiosità, Sociale

La lettera di una mamma al proprio figlio: BELLISSIMA

LA STUPENDA LETTERA DI UNA MAMMA AL PROPRIO FIGLIO. LE PAROLE VI SCALDERANNO IL CUORE!NON DIMENTICHIAMO CHE TUTTI SIAMO FIGLI E CHE DI MAMMA CE N’È UNA SOLA

LA STUPENDA LETTERA DI UNA MAMMA AL PROPRIO FIGLIO. LE PAROLE VI SCALDERANNO IL CUORE!NON DIMENTICHIAMO CHE TUTTI SIAMO FIGLI E CHE DI MAMMA CE N’È UNA SOLA

Il valore delle persone è incommensurabile, sono il bene più prezioso che la vita potesse farci!
Ma chi più della mamma, sostegno e spalla su cui poter contare; amica e complice sicura?
Proprio perchè la sua importanza è vitale per la nostra “sopravvivenza”, vogliamo regalarvi una lettera bellissima che tutti dovrebbero leggere.
Si, di mamma ce n’è una sola e il suo amore non può essere sostituito con niente al mondo.
Il suo amore e la sua presenza sono sostegno e bastone: su di lei si potrà sempre contare!
Purtroppo qualche volta ce ne dimentichiamo e questo non deve accadere!

La lettera

ECCO LE PAROLE PREGNE D’AMORE: UN AMORE PURE ED INCONDIZIONATO

Figlio mio, guardami… Sono sempre io: TUA MADRE!
Ora mi vedi spenta, stanca, svuotata di energie e assente… Ma sono sempre io, colei che ti ha voluto con tutto il cuore e ti ha messo al mondo.
Non guardarmi con disprezzo, gli anni passano per tutti e la vita non è clemente con nessuno.

Sono la donna che sempre ti ha protetto, che sempre ti ha amato e custodito nel suo cuore.
Sono la donna che ha pianto per te, che la notte non ha dormito vegliandoti e che di giorno si è dedicata a te: sono semplicemente LA TUA MAMMA.

Se un giorno guardandomi mi vedrai vecchia e svampita, se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi abbi pazienza, ricorda il tempo che ho trascorso ad insegnartelo. Pazientemente e con immenso amore.

Un giorno scoprirai che nonostante i miei errori ho sempre voluto il meglio per te che ho tentato di spianarti la strada. Dammi un po’ del tuo tempo, dammi un pò della tua pazienza, dammi una spalla su cui poggiare la testa allo stesso modo in cui io l’ho fatto per te.

Aiutami a camminare, aiutami a finire i miei giorni con amore e pazienza in cambio io ti darò un sorriso e l’immenso amore che ho sempre avuto per te

Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose…non mi interrompere,ascoltami, quando eri piccolo dovevo raccontarti ogni sera la stessa storia finche’ non ti addormentavi.

Quando non voglio lavarmi non biasimarmi e non farmi vergognare…ricordati quando dovevo correrti dietro inventando delle scuse perche’ non volevi fare il bagno.

Quando vedi la mia ignoranza per le nuove tecnologie, dammi il tempo necessario e non guardarmi con quel sorrisetto ironico ho avuto tutta la pazienza per insegnarti l’abc.

Quando ad un certo punto non riesco a ricordare o perdo il filo del discorso…dammi il tempo necessario per ricordare e se non ci riesco non ti innervosire… la cosa piu’ importante non e’ quello che dico ma il mio bisogno di essere con te ed averti li vicino pronto ad ascoltarmi.

Quando le mie povere gambe stanche non mi consentono di tenere il tuo passo non trattarmi come fossi un peso, vieni verso di me con le tue mani forti nello stesso modo con cui io l’ho fatto con te quando muovevi i tuoi primi passi. Quando dico che vorrei essere morta…non arrabbiarti un giorno comprenderai che cosa mi spinge a dirlo.
Cerca di capire che alla mia età non si vive, si sopravvive. Un giorno scoprirai che nonostante i miei errori ho sempre voluto il meglio per te che ho tentato di spianarti la strada.Dammi un po’ del tuo tempo, dammi un pò della tua pazienza, dammi una spalla su cui poggiare la testa allo stesso modo in cui io l’ho fatto per te. Aiutami a camminare, aiutami a finire i miei giorni con amore e pazienza in cambio io ti darò un sorriso e l’immenso amore che ho sempre avuto per te. 

Cerca di capire che alla mia età non si vive, si sopravvive.

Ti Amo figlio mio, e ti amerò per sempre… anche se mi ignorerai…

NON STANCATEVI MAI DI DIRE ALLA VOSTRA MAMMA QUANTO BENE LE VOLETE!

Dimostratele ogni giorno il vostro amore e fatele sentire il calore che invade il vostro cuore quando pronunciate quelle 5 magiche lettere…
Anche se il tempo ha consumato la sua vita, anche se i suoi occhi hanno perso la vitalità di una volta e la sua pelle non è più giovane…LEI E’ SEMPRE LA VOSTRA MAMMA! Vi ha amato dal primo istante e per voi ha sacrificato ogni cosa.
Un giorno, quando purtroppo non ci sarà più, vi renderete conto di quanto era fondamentale nelle vostre vite, e allora sarà troppo tardi per dirgli un’ altra volta ancora: MAMMA TI VOGLIO BENE!

Da: Jeda

Inserzionista Luca

ALTRE News
Una cellula SEGRETA di Facebok manipola L'OPINIONE PUBBLICA
Una cellula SEGRETA di Facebok manipola L'OPINIONE PUBBLICA
(Palermo)
-

Un recente articolo di Bloomberg ha rivelato come una cellula segreta di Facebook abbia permesso la creazione di un esercito di troll a favore di molti governi nel mondo, compresa l’India, sotto forma di propaganda digitale finalizzata a manipolare le ele
Un recente articolo di Bloomberg ha rivelato come una cellula segreta di...

Truffe telefoniche 2018 per svuotare i nostri conti!
Truffe telefoniche 2018 per svuotare i nostri conti!
(Palermo)
-

I nostri smartphone, e pure gli apparecchi fissi delle nostre case, sono diventati una facile porta di accesso per i tanti truffatori che ormai operano a livello internazionale
I nostri smartphone, e pure gli apparecchi fissi delle nostre case, sono...

INTEGRAZIONE? Per i musulmani e' un qualcosa che....SI MANGIA!!!!
INTEGRAZIONE? Per i musulmani e' un qualcosa che....SI MANGIA!!!!
(Palermo)
-

E' possibile integrare i musulmani in Italia?
La presenza di un milione e mezzo di musulmani in Italia è una minaccia per...

La febbre? Una benedizione! Eliminare i virus significa eliminare noi stessi
La febbre? Una benedizione! Eliminare i virus significa eliminare noi stessi
(Palermo)
-

Non esiste come mostro, come malattia, come problema reale, come concetto medico al pari di tante altre opinioni caratterizzanti la traballante e posticcia incastellatura sanitaria.
Non esiste come mostro, come malattia, come problema reale, come concetto medico...

Noi e il CIBO: schiavi di ABITUDINI e di ABBANDANZA
Noi e il CIBO: schiavi di ABITUDINI e di ABBANDANZA
(Palermo)
-

Quando hai fame sai intuitivamente quali prodotti servono all'organismo: mangiando quando si ha la fame si può in breve tempo eliminare l'accesso di peso, ripulirsi dalle scorie e restituire la salute perduta
Gli animali selvaggi mangiano solo quando hanno fame, ma l'uomo, vittima...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati