Italia razzista (da pochi anni)

(Napoli)ore 11:15:00 del 09/08/2018 - Categoria: , Denunce, Politica

Italia razzista (da pochi anni)

Riflettere un pochino su alcuni accadimenti che si susseguono da un breve periodo di tempo in Italia non è un cattivo allenamento per la pulizia del cervello.

Riflettere un pochino su alcuni accadimenti che si susseguono da un breve periodo di tempo in Italia non è un cattivo allenamento per la pulizia del cervello.

Eliminando tutte le informazioni faziose e costruite che ci inondano e non ci fanno riflettere.

Certo, a Moncalieri, anche donne bianche sono state colpite, probabilmente saranno stati colpiti anche uomini, bianchi o neri, poco importa, ma il problema razzismo sussiste e non dobbiamo “minimizzarlo”. Il razzismo è dentro, dentro, perché gli stronzi con le uova non sono andati a lanciarli a Piazza Castello o nel centro buono di Torino, ma in un quartiere notoriamente frequentato da prostitute e avventori del sesso, quindi cosa diciamo, “non è razzismo”, i ragazzi stavano facendo pulizia di tanti personaggi non consoni alla società civile? Ecco, va bene così, erano pulitori, facevano pulizia etnica, di genere, di stili di vita.

Il diverso è il nemico

Lo stesso vale per l’azzoppamento al Vasto di Napoli, non primo e purtroppo non sarà nemmeno l’ultimo: perché sempre in quelle zone? È camorra, regolamento di conti come dite? Oramai la mafia, la camorra, la ‘ndrangheta, se volete cercarle dovete spostarvi a Piazza Borsa a Milano, quelli che probabilmente hanno sparato per “emulazione” (visto che non possiamo pronunciare la parola razzismo), perché non hanno emulato le gesta a Piazza dei Martiri o a Posillipo? Perché è più semplice dove ce ne sono di più e poi per non dar fastidio a coloro che i neri li tengono a lavorare a casa senza contratto, poi capita che si spari a quel nero che è regolare e paga le tasse per le nostre pensioni…

Non, non è razzismo, allora ditemi voi che tipo di atteggiamento è questo? Ragazzate o idiozia, altre spiegazioni non ne vedo. È inutile appigliarsi alle congetture di un caso per giustificare una tendenza che in Italia non esisteva, i ceti meno abbienti hanno sempre incluso le etnie più deboli e tutti coloro con una pelle di diverso colore. Oggi a questo tipo di classe è stato detto e imposto il diktat che il diverso è il nemico. Il vero problema, per i governi e per chi vorrebbe pilotarne anche le coscienze, risiede nella possibilità che i due segmenti sociali si riconoscano affini e inizino a rivendicare diritti che sono stati loro scippati nel corso degli anni. Gli antichi romani avevano perfezionato questa tecnica politica risalente a millenni prima, evidentemente funziona sempre benissimo. Ecco, se non vogliamo chiamarlo razzismo, cominciamo a parlare di Strategia Politica, strategia di un governo che molto ha promesso, ma poco riuscirà a mantenere.

Da: QUI

Inserzionista Gerardo

ALTRE News
Che fine ha fatto l'Isis?
Che fine ha fatto l'Isis?
(Napoli)
-

L’attenzione dei media, italiani e non, sull’Isis è scemata notevolmente. Qual è oggi lo scenario nella vasta zona che ha visto in questi anni il dominio del Califfato?
Per anni ha occupato le prime pagine di tutti i quotidiani nazionali ed...

Gillet gialli? Non solo il caro benzina! Ecco 41 motivi della protesta
Gillet gialli? Non solo il caro benzina! Ecco 41 motivi della protesta
(Napoli)
-

Ecco le rivendicazioni complete dei gilet gialli, (censurate da tutti i media), così come loro le hanno rese pubbliche di modo che ognuno possa farsi la propria idea.
Ecco le rivendicazioni complete dei gilet gialli, (censurate da tutti i media),...

Lavora, produci e TACI.
Lavora, produci e TACI.
(Napoli)
-

Arriverà il giorno che i giovani menefreghisti d'oggi arriveranno a 50 anni, si guarderanno attorno e diranno....
Arriverà il giorno che i giovani menefreghisti d'oggi arriveranno a 50 anni, si...

Corruzione, Italia peggior Paese Occidentale: ci costa 230 miliardi l'anno
Corruzione, Italia peggior Paese Occidentale: ci costa 230 miliardi l'anno
(Napoli)
-

I risultati di uno studio europeo: il nostro Paese è il peggiore tra quelli occidentali. Con quello che viene sottratto alla comunità si potrebbero risolvere le principali emergenze sociali
E' l'Italia il Paese con il più alto livello di corruzione in Europa. Almeno in...

Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
(Napoli)
-

Il primo ministro francese Edouard Philippe annuncerà una moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti
Il primo ministro francese Edouard Philippe, secondo fonti governative, è pronto...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati