FIFA 19, guida passo passo

(Firenze)ore 11:41:00 del 13/06/2018 - Categoria: , Videogames

FIFA 19, guida passo passo

Veniamo infine alla grande novità di quest’anno: i diritti sulla Champions. Le partite che abbiamo svolto su FIFA 19 erano tutte inserite nel contesto della Champions League. Dall’entrata dei giocatori, all’inno della competizione, all’infografica a scher

EA non perde tempo e, pronti via, mette subito in mostra l’acquisto più importante di quest’anno: la licenza della Champions League raggiunge il suo detentore per eccellenza, Cristiano Ronaldo, e insieme a Neymar, ex testimonial PES, conquista tutti i riflettori di FIFA 19, ennesima nuova edizione del titolo calcistico più popolare degli ultimi anni.

EA ha voluto portare persino la coppa dalle grandi orecchie qui a Los Angeles, così durante EA Play abbiamo potuto ammirare da vicino non solo le novità di FIFA 19 ma anche il trofeo più ambito del calcio europeo.

Modalità, intro partita, grafiche e musiche dedicate per la Champions League di FIFA, che debutta con una cura e una valorizzazione da veterani: se in PES l’avevamo apprezzata, il modo in cui l’inno viene riprodotto su un montaggio delle inquadrature allo stadio, ai giocatori e al telo ufficiale è magistrale qui in FIFA, ma per apprezzare a fondo la modalità dovremo aspettare qualche prova in più.

Nel frattempo, la demo di EA Play ci ha permesso di valutare altre novità di quest’anno, tutte concentrate sul voler perfezionare l’esperienza di gioco tipica della serie piuttosto che rivoluzionarla. D’altronde FIFA è di gran lunga il titolo calcistico più venduto e giocato degli ultimi anni, ma EA sa bene che non è esente da difetti e gli sforzi di quest’anno sono tutti rivolti a riportare equilibrio in alcuni aspetti che irritavano di più i giocatori.

Innanzitutto un maggior controllo delle tattiche: nel pre partita è possibile dare indicazioni sull’approccio difensivo, scegliendo tra pressing sui difensori in palleggio, pressing aggressivo dopo palla persa o disposizione negli spazi in attesa dell’avversario, e approccio offensivo, scegliendo tra palla lunga, possesso o scambi rapidi.

La scelta cambia drasticamente il ritmo del gioco ma diventa essenziale per quei giocatori più attendisti che nei titoli precedenti erano costretti ad adattarsi all’espressione di calcio veloce e verticale del gameplay tipico. Stavolta invece gli amanti di una difesa paziente e oculata possono decidere altezza, ampiezza e disposizione della propria squadra in fase di non possesso, combinando le indicazioni dello stile di gioco a quelle tattiche durante la partita. E' possibile attivare più tattiche contemporaneamente, optando in tempo reale sia per un attaccante aggiunto che per un pressing di squadra, oppure attivando contropiede e tentativo di scavalcare la difesa con palla sopra i difensori. La possibilità di personalizzare approccio di squadra nel pre partita e tattiche durante il match porta il gioco su un livello più alto del saper giocare: se si conosce avversario e propria squadra, le nuove tattiche dinamiche possono trasformare un avversario svantaggiato in una grossa spina nel fianco anche per i giocatori più rapidi e abili.

The Champions!

Veniamo infine alla grande novità di quest’anno: i diritti sulla Champions. Le partite che abbiamo svolto su FIFA 19 erano tutte inserite nel contesto della Champions League. Dall’entrata dei giocatori, all’inno della competizione, all’infografica a schermo del risultato, tutto era riprodotto nei minimi dettagli come nella realtà.

La Champions però non verrà introdotta solamente nelle classiche modalità come calcio d’inizio o carriera, ma anche nella modalità Il Viaggio. Alex Hunter infatti tornerà anche in FIFA 19 dove finalmente potrà affrontare la Champions League da protagonista, cercando di alzare al cielo la Coppa dalle grandi orecchie. Giocare partite di Champions è molto gratificante, e farlo con quello che ad oggi sembra essere il miglior comparto animazioni della serie lo rende estremamente soddisfacente ma non esente da difetti.

Dalla nostra prova si è evinta una eccessiva facilità nell’imbucare la difesa, con la coppia di centrali molto legnosa nell’interpretare i movimenti degli attaccanti in profondità, di contro i centrocampisti (su tutti quelli dotati di alte statistiche di contrasto) spesso ci sono sembrati muri invalicabili con intercetti fuori dalla norma. Purtroppo un’altra nota dolente risiede nella gestione dei portieri, da sempre cruccio della serie FIFA che anche quest’anno sembrerebbe non riuscire a colmare le lacune che hanno caratterizzato gli estremi difensori negli anni passati.

FIFA 19 non vuole stravolgere completamente la serie, ma attraverso diversi miglioramenti e introduzioni soprattutto nei campi delle animazioni, delle azioni e delle licenze (Champions League su tutti) punta a consolidare in maniera granitica le certezze finora create. Al netto di diverse situazioni da migliorare come i passaggi filtranti e le coperture dei centrali di difesa, ci è sembrato un netto passo avanti rispetto al capitolo precedente.

Inserzionista Sasha

ALTRE News
Recensione ufficiale Dreams
Recensione ufficiale Dreams
(Firenze)
-

Si passa da un'avventura platform a scorrimento in 2D, che poi muta in un tre dimensioni, a un titolo a base di guerre stellari dove il giocatore può serenamente settare la visuale in terza persona o in soggettiva, fino a giungere sia ad un adventure-plat
  La Milan Games Week è un evento da non sottovalutare. Tra il vociare...

Videogames: Disgaea 1 Complete
Videogames: Disgaea 1 Complete
(Firenze)
-

Ogni combattimento si svolgerà su una mappa isometrica basata su di una griglia in cui voi e i vostri nemici vi muoverete a turno per muovere e attaccare, come una versione animata degli scacchi.
  Dovevamo aspettarcelo: dopo il buon successo raccolto da Disgaea 5...

La prova di The Conjuring House
La prova di The Conjuring House
(Firenze)
-

Durante lo sviluppo di The Conjuring House i ragazzi di Rym Games hanno messo sicuramente tanta passione.
  In un genere inflazionato come quello dei survival horror, davvero in molti...

Oculus Quest, il visore virtuale Facebook per i videogame
Oculus Quest, il visore virtuale Facebook per i videogame
(Firenze)
-

Facebook ha presentato il nuovo Oculus Quest, un visore per la realtà virtuale pensato per i videogame che uscirà nel 2019, ecco come funziona e quanto costa
Ora è ufficiale, e a darne la notizia è stato lo stesso Mark Zuckerberg....

Space Hulk Tactics: provato
Space Hulk Tactics: provato
(Firenze)
-

Entrambe le storie ruotano attorno al Forsaken Doom, un enorme Space Hulk che vaga disperso attraverso i Warp da millenni e che contiene oscuri segreti legati a Capitoli degli Space Marines, antichi manufatti e alcune forme di vita aliene che hanno attira
  “Vengono fuori dalle pareti! Vengono fuori dalle fottute pareti”. La...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati