Farming Simulator 19: cosa conoscere

(Bari)ore 10:17:00 del 21/12/2018 - Categoria: , Videogames

Farming Simulator 19: cosa conoscere

Da notare il nuovo sistema di manutenzione, che obbliga a tenere d'occhio lo stato dei mezzi e a spendere soldi (fortunatamente non tantissimi) per sistemare quelli in condizioni peggiori.

 

Giants Software torna sulle scene con una nuova iterazione della serie che ci fa conoscere il piacere del lavoro all’aria aperta. Con Farming Simulator 19, infatti, si torna a vestire i panni di agricoltori, allevatori e silvicoltori: scopriamo come le nuove caratteristiche di quest’anno si integrano con il già solido impianto proposto nei titoli passati.

Un pezzo di terra tutto per me

Con Farming Simulator 19 si potrà gestire la propria azienda agricola in tutto e per tutto. Una volta iniziata una partita in single player, sarà possibile decidere di prendere in gestione un’azienda già avviata, oppure ci si ritroverà con dei fondi da spendere nella maniera più opportuna, scegliendo il terreno adatto e il tipo di attività. Per ultimo, i giocatori più scafati possono iniziare completamente da zero, con un capitale iniziale ridotto. Una volta incominciata la partita, si potrà decidere se dedicarsi alla coltivazione, all’allevamento o alla silvicoltura.

Così come da tradizione della serie, ogni attività porta con sé una serie di dinamiche di gioco che riprendono in maniera veramente precisa le varie mansioni. In qualche modo è possibile pensare che il gameplay sia formato da una serie di minigiochi che, messi insieme, formano il quadro complessivo dell’offerta di Farming Simulator 19. Nel caso dell’agricoltura, ad esempio, sarà necessario arare i campi, togliere le erbacce, raccogliere quanto seminato, trasportare il tutto nei silos per poi venderlo al miglior offerente. La silvicoltura, invece, comprende la fase di innesto degli alberi, la crescita, il taglio e la successiva raccolta. L’allevamento vedrà non solo la cura degli animali, ma anche la pulizia degli ambienti, la produzione di foraggio e via di questo passo.

Insieme al motore fisico è stato rinnovato anche il motore grafico. Ora tutto appare molto più dettagliato rispetto ai precedenti Farming Simulator e, in generale, l'ambiente è reso molto meglio. In particolare il cielo è stato completamente rifatto e ora appare molto più vivo e naturale che nei capitoli passati, ma anche il sistema di illuminazione è stato rivisto. Peccato per alcuni elementi che continuano a sembrare appiccicaticci. Meno netto il miglioramento dei veicoli, da sempre il fiore all'occhiello dei Farming Simulator. Con questo non vogliamo dire che siano brutti, ma solo che, siccome erano curatissimi già nei capitoli precedenti, il loro passo in avanti si nota meno rispetto al resto. Comunque sia il parco mezzi di Farming Simulator 19 ha superato quota trecento, per la gioia degli appassionati. Da notare il nuovo sistema di manutenzione, che obbliga a tenere d'occhio lo stato dei mezzi e a spendere soldi (fortunatamente non tantissimi) per sistemare quelli in condizioni peggiori.

Oltre che da un indicatore a schermo, lo stato di un veicolo può essere intuito anche da alcuni dettagli grafici, come il deterioramento della verniciatura o la minore resa durante il lavoro. Purtroppo le novità grafiche si pagano in termini di performance, che allo stato attuale non sono proprio ottimali. Niente che renda un titolo così lento ingiocabile, ma è giusto sottolineare il problema. Gli sviluppatori stanno aggiornando il titolo con una certa regolarità per migliorarle, ma al momento di scrivere questa recensione erano ancora altalenanti. Soprattutto lo stuttering può dare fastidio.

Vita di campagna

Nonostante le novità, il gameplay di Farming Simulator 19 rimane molto simile a quello dei capitoli precedenti. Del resto i ritmi di gioco e l'attività simulata non consentono rivoluzioni, ma si poteva fare qualcosa in più per dare forza alla campagna, che rimane la parte più debole dell'intera produzione. Ossia, la simulazione in sé è sempre ottima e far crescere l'azienda è ancora la parte più gustosa, ma gli obiettivi da seguire di volta in volta sembrano essere più un corrimano per giocatori insicuri che una caratteristica pensata per aggiungere qualcosa al titolo.

Del resto immaginiamo che il nocciolo duro dei fan dei Farming Simulator non sia molto interessato al lato narrativo, ma preferisca avere dei nuovi veicoli riprodotti con cura certosina e delle nuove attività da svolgere sui campi. In fondo stiamo parlando di un genere che vive di questo, non certo di personaggi profondi o di colpi di scena da serie TV.

 

Inserzionista Gerardo

ALTRE News
La prova di The Princess Guide
La prova di The Princess Guide
(Bari)
-

Un meccanismo di scelta costante, che “fa da padrone” all’interno delle dinamiche di The Princess Guide, riesce, però, a stratificare in maniera interessante la narrazione, rendendo maggiormente interattivi i costanti dialoghi descritti poc’anzi.
  Son tutti bravi ad impugnare una spada o un’enorme ascia bipenne, trincerarsi...

La prova di Anno 1800
La prova di Anno 1800
(Bari)
-

In poche parole, è necessario mantenere alcune zone volutamente povere, per non privarsi di lavoratori fondamentali.
  L’esplorazione di mondi futuri non ha portato benissimo ad Anno e a Blue...

La prova di Pumped BMX Pro
La prova di Pumped BMX Pro
(Bari)
-

Progredendo del gioco, dopo aver fatto pratica, sbloccherete altri set (attivabili con la semplice pressione dei tasti dorsali), che comprendono “mosse” più complicate oppure evoluzioni più spinte delle iniziali.
  Pumped BMX Pro non è uno di quei giochi che vi terrà impegnati per ore e ore...

Super Dragon Ball Heroes World Mission: provato
Super Dragon Ball Heroes World Mission: provato
(Bari)
-

Dal 2010, Dragon Ball Heroes è diventato rapidamente tra i videogiochi di carte più giocati al mondo, ma relegato spesso e volentieri nel solo Giappone.
  Non serve che vi presentiamo Dragon Ball, l’immortale serie di Akira...

La prova di Weedcraft Inc
La prova di Weedcraft Inc
(Bari)
-

I confronti con questi soggetti verranno affidati a un pratico sistema di dialoghi a vignetta, nei quali sarà anche possibile cercare di indirizzare la conversazione in modo da ottenere il risultato sperato.
  Sono passati oltre ottanta anni dall’emanazione del Marijuana Tax Act da...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati