Disturbi alimentari, conoscere è l'unico modo per prevenire

ROMA ore 11:09:00 del 29/03/2014 - Categoria: Medicina, Salute

Disturbi alimentari, conoscere è l'unico modo per prevenire

Il Ministero della Salute lancia l’allarme: fra i 18 e i 24 anni, il 12 per cento delle donne soffre di anoressia, bulimia, binge eating disorder o altri disturbi dell’alimentazione

Non siamo ancora ai livelli dell’America, ma la strada imboccata è quella. L’Italia riesce nell’impresa di copiare il peggio degli States: anziché prendere ad esempio la produttività industriale o l’integrazione sociale, ecco “importato” il modo di mangiare. Proprio noi, invidiati nel mondo intero per la bontà della cucina, abbiamo i giovani con un elevato tasso di disturbi nell’alimentazione. La responsabilità? Eccessivo ricorso ai fast food, orari sballati che impediscono una corretta digestione, scarsa propensione all’attività fisica e una generale sottovalutazione del problema. Ecco perché di recente il Ministero della Salute ha deciso di dedicare uno spazio sempre a questo argomento, mettendo a punto una pubblicazione che ha elencato i punti fermi per una gestione appropriata ed efficiente di queste malattie. Ancora una volta, meglio mettere le cose in chiaro e possibilmente nero su bianco.
L’obiettivo è scuotere le coscienze. Una necessità, visto che l’allerta è ufficializzata. Fra i 18 e i 24 anni, secondo le stime ministeriali, circa il 12 per cento delle donne soffre di anoressia, bulimia, binge eating disorder o altri disturbi dell’alimentazione. Meno comuni fra gli uomini (sono circa il 10 per cento di tutti i casi), si Manifestano però sempre prima: se in passato era difficile trovare casi fra adolescenti con meno di 15 anni, oggi non mancano pazienti in età da scuola elementare o media.
Perché se è vero che in parte i problemi possono essere dovuti a disfunzioni congenite, è sempre maggiore la causa ricollegabile a stress, difficoltà nelle relazioni famigliari, insoddisfazione e incapacità di accettazione di se stessi. Non mancano poi i messaggi negativi dai mass media, che per anni hanno insistito sul concetto di “magro è bello” causando poi anoressie, diete fai da te, persino rigetto congenito del cibo. Fenomeni su cui, in Italia, non esiste una scienza appropriata. La gestione delle malattie lascia a desiderare. Molto, se non moltissimo.
Di conseguenza, chi si accorge del disturbo alimentare, fatica a comprendere il punto di riferimento medico al quale rivolgersi. “Nella maggior parte delle Regioni italiane l’assistenza ai pazienti con disturbi dell’alimentazione è assai carente - spiega Mario Maj, direttore del Dipartimento di Psichiatria della Seconda Università di Napoli - Le psicoterapie basate sull’evidenza sono poco utilizzate e persino poco conosciute, mentre vengono praticati diversi interventi che non hanno alcun supporto scientifico”.
Una bocciatura quasi integrale. Per questo il tentativo è quello di sensibilizzare mamme, papà, insegnanti, istruttori. Tutti quelli che devono poter individuare un disturbo alimentare in un adolescente. Nelle ragazze un chiaro campanello d’allarme sono le anomalie o addirittura la scomparsa del ciclo, ma occorre fare attenzione anche quando un adolescente mostra un’eccessiva attenzione a ciò che mangia e magari evita cibi che prima consumava con piacere, salta i pasti con scuse poco credibili, organizza rituali attorno all’alimentazione.
Occhio anche se ci si accorge che l’adolescente va in bagno durante o subito dopo i pasti, se si pesa spesso passando molto tempo davanti allo specchio, se comincia a indossare abiti molto larghi. Molti pazienti manifestano insoddisfazione per il proprio corpo, lamentandosi di essere grassi o mostrando ipersensibilità per i commenti sul loro aspetto; tanti altri si isolano, evitano le situazioni sociali che implichino mangiare insieme, dedicandosi eccessivamente all’esercizio fisico.

Inserzionista Albertone

ALTRE News
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze

-

DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty Fierro. 
DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty...

Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
Influenza Settembre 2019: sintomi e cura

-

INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla comparsa di sintomi influenzali o parainfluenzali sono fondamentalmente due: oltre al fattore ambientale (con gli sbalzi di temperatura, sia quelli naturali che quelli “artif
INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla...

Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
Macronutrienti nella dieta: come ripartirli

-

MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono costituiti da molecole dotate di funzione energetica, plastica e regolatrice, che controllano le attività cellulari alla base del corretto funzionamento del corpo umano.
MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono...



-


LA DENUNCIA SHOCK DI UN ONCOLOGO DI FAMA MONDIALE - "Il timore mio - me ne...

Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla

-

SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è costituito da ossigeno, carbonio, idrogeno, calcio, fosforo ed azoto. 
SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati