Dieta Walter Willet: programma e benefici

(Bologna)ore 18:39:00 del 31/10/2019 - Categoria: , Salute

Dieta Walter Willet: programma e benefici

Un piano alimentare sano per salvare noi stessi e fare del bene al Pianeta

DIETA WALTER WILLET PER DIMAGRIRE - Un regime dietetico che si basa sul consumo di frutta, verdura e legumi, e su un apporto molto basso di zuccheri e carni rosse. Una dieta che è stata elaborata in seguito a tre anni di lavoro dalla Commissione Eat-Lancet e prende il nome da Walter Willett, conosciuto per essere uno dei migliori nutrizionisti al mondo.

L’obiettivo di questa dieta non è solo dimagrire, ma anche fungere da modello di alimentazione sostenibile e salute planetaria. Con questo tipo di alimentazione si spera di riuscire a diminuire – entro il 2050 – il numero di 11 milioni di morti dovuti ad abitudini alimentari scorrette.

In base a uno studio pubblicato sulle pagine di The Lancet, in seguito a una ricerca condotta dai maggiori esperti, si è stabilito che il consumo eccessivo di carboidrati porta a un rischio di mortalità maggiore.

DIETA WALTER WILLET PER DIMAGRIRE - La dieta Walter Willett trae spunto dalla dieta mediterranea, considerata il miglior modello alimentare da seguire non solo per il dimagrimento, ma soprattutto per i benefici che apporta alla salute e all’organismo.

DIETA WALTER WILLET PER DIMAGRIRE -Le regole generali:
1) Il tipo di carboidrato che si assume è più importante della quantità di carboidrati perché alcune fonti di carboidrati – come le verdure (diverse dalle patate), la frutta, i cereali integrali e i fagioli – sono più sane di altre. 2) Il Healthy Eating Plate consiglia inoltre ai consumatori di evitare le bevande zuccherate, una delle principali fonti di calorie.
3) Il Healthy Eating Plate incoraggia a usare oli sani e non stabilisce un massimo sulla percentuale di calorie che le persone dovrebbero ottenere ogni giorno da fonti salutari di grasso. In questo modo, l’Healthy Eating Plate raccomanda l’opposto del messaggio a basso contenuto di grassi promosso per decenni dall’USDA (e che ha arricchito le lobby dello zucchero).

LA RIABILITAZIONE DELLA CARNE ROSSA?
Un nuovo studio, 5 “revisioni sistematiche”realizzate dai ricercatori del gruppo NutriRECS e pubblicato sugli Annals of Internal Medicine, va in controtendenza alle guida internazionali che consigliano di limitare il consumo di carne rossa e carni processate. I ricercatori ne hanno riabilitato il consumo perché dopo accurate analisi sugli studi attualmente disponibili sono arrivati alla conclusione che il consumo di carne avrebbe effetti trascurabili sulla salute cardiovascolare e il rischio di sviluppare tumori sulla popolazione in generale. Gli studi clinici presi in considerazione sono stati 12, per un totale di circa 54mila partecipanti, e i risultati non permetterebbero di confermare alcuna riduzione significativa di patologie cardiovascolari, tumori o diabete legata ad una diminuzione nel consumo di carne.

Gli esperti dell’Harvard School of Medicine e il professor Walter Willet, nelle loro linee guida consigliano di non superare le due porzioni a settimana, per un totale di 220-230 grammi. Il problema della carne rossa, infatti, non è solo legato all’aumento di malattie connesse all’alimentazione, ma anche a un fattore ambientale. Limitarne in consumo significa fare del bene all’ambiente diminuendo l’inquinamento causato dagli allevamenti intensivi.

ALIMENTAZIONE SANA PER L ‘AMBIENTE
Gli alimenti hanno impatti diversi sull’ambiente. La produzione di alimenti di origine animale tende ad avere emissioni di gas serra più elevate rispetto alla produzione di alimenti di origine vegetale, e i latticini e le carni rosse (in particolare le carni bovine) si distinguono per il loro impatto sproporzionato. Oltre alle emissioni, è anche importante sapere che la produzione alimentare incide sulle nostre risorse naturali perché l’agricoltura contribuisce in modo determinante alla deforestazione, all’estinzione delle specie, all’esaurimento e alla contaminazione e al consumo di acqua dolce.

Inserzionista Sasha

ALTRE News
Cause di morte nel mondo: la top 10
Cause di morte nel mondo: la top 10
(Bologna)
-

E' il cuore la prima causa di mortalità nel mondo
LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE NEL MONDO - Ogni anno, in Europa, oltre quattro...

Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
(Bologna)
-

Oltre il 97% delle persone ricerca informazioni sanitarie online. Ma spesso i risultati sono inaffidabili e portatori d’ansia
SEMPRE PIU' PERSONE ANSIOSE PER RICERCHE MALATTIE SU GOOGLE - 2 americani su 5...

Dieta del The' per dimagrire e depurarsi in 1 settimana
Dieta del The' per dimagrire e depurarsi in 1 settimana
(Bologna)
-

Si dice che il tè abbia un impatto positivo sulla linea, soprattutto perché sembrerebbe favorire il consumo energetico e lo smaltimento dei grassi
DIETA DEL THE' PER DIMAGRIRE - Con la Dieta del Thè sapremo perdere peso e...

Dieta ABS di David Zinczenko per dimagrire
Dieta ABS di David Zinczenko per dimagrire
(Bologna)
-

Il motivo per cui Zinczenko è bravo e sa quello che fa è semplice
DIETA ABS DAVID ZINCZENKO - La dieta ABS di David Zinczenko è un regime...

Fino a 5 tazzine di caffe' al giorno fanno bene: ecco i risultati di uno studio
Fino a 5 tazzine di caffe' al giorno fanno bene: ecco i risultati di uno studio
(Bologna)
-

Altro che male, secondo uno studio il caffè ci libera da malattie cardiovascolari. Fino a 5 tazzine al giorno è consentito.
QUANTO CAFFE' BERE AL GIORNO - La caffeina non fa male entro una certa quantità...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati