Dieta di Natale: come arrivare alla festa con un paio di kg in meno?

(Trento)ore 20:11:00 del 04/12/2018 - Categoria: , Salute

Dieta di Natale: come arrivare alla festa con un paio di kg in meno?

Il periodo delle Feste natalizie è rovinoso per la linea.

Il periodo delle Feste natalizie è rovinoso per la linea. In calendario non ci sono solo il pranzo di Natale e il Cenone di Capodanno: a questi pantagruelici appuntamenti (ma in fondo è questo il bello delle Feste), la convivialità si estende a una lunga serie di eventi, tra cui aperitivi e cene con gli amici, per scambiarsi un dono o per gli auguri, incontri con parenti lontani perché in fondo almeno a Natale bisogna vedersi, e le mille tentazioni gastronomiche che fanno bella mostra di sé nelle vetrine o che riceviamo come strenna.

Per evitare lo shock di un incontro rovinoso con la bilancia dopo l’Epifania, meglio giocare d’anticipo e presentarsi agli appuntamenti natalizi in buona forma, anzi magari con un paio di chili in meno grazie ad una dieta pre-natalizia ad hoc.

SENZA SACRIFICI – Per buttare giù un po’ di peso, non occorre mettersi a stecchetto. Facciamo un elenco di quello che mangiamo abitualmente e cerchiamo di individuare i momenti in cui si può risparmiare qualcosa sulla conta delle calorie. Ad esempio sostituiamo la colazione al bar, a base di cappuccio e brioche, con un pasto più sano e leggero da consumare a casa: oltre al caffè e al tè possiamo consumare una ciotola di fiocchi d’avena con latte scremato o vegetale, oppure uno yogurt magro e un frutto, oppure una fettina di pane integrale con un po’ di formaggio magro spalmabile. I pasti principali possono essere composti da un bel piatto di verdura grigliata, al vapore o anche cruda, a cui accompagnare un primo a pranzo e un secondo a base di pesce o carne la sera. La frutta è lo spuntino ideale, a metà mattina e a merenda. Da evitare sono, ovviamente, i dolciumi e le bevande alcoliche.

SCOPRI IL LIMONE – Acqua e limone sono preziosi quando si vuole perdere un po’ di peso. Un grande bicchiere di acqua, anche calda, con il succo di un limone spremuto, da assumere al mattino possibilmente a digiuno assicura un ottimo effetto detox. L’importante è non aggiungere zucchero o altri dolcificanti per non neutralizzare il benefico potere del limone nell’alcalinizzare il nostro organismo. Qualche goccia di limone spremuto, da aggiungere all’acqua che consumiamo durante la giornata, rende più dissetante e gradevole la nostra idratazione.

LO ZENZERO – Chi ama il suo sapore un po’ “piccantino”, può utilizzare lo zenzero per una tisana rivitalizzante che si prepara facendo bollire per qualche minuto un pezzetto di zenzero fresco e sbucciato, e poi filtrando il contenuto. Possiamo berla in qualunque momento della giornata, a colazione, o all’ora dello snack, o anche a fine pasto, al posto del caffè. Lo zenzero è ottimo per combattere il raffreddore e il mal di gola, ma anche per favorire la digestione e il dimagrimento. Ha infatti la capacità di trasmettere calore al corpo, alzandone la temperatura e stimolando il metabolismo. Ha anche virtù diuretiche e aiuta quindi a ridurre i liquidi in eccesso. Lo zenzero è però controindicato in gravidanza e per chi assume farmaci anticoagulanti o antiaggreganti: in questi casi è opportuno chiedere il consiglio del medico.

HAPPY HOUR – Anche l’ora dell’aperitivo può essere più light con qualche accorgimento. Se vogliamo risparmiare le calorie contenute nelle bevande alcoliche e nei cocktail zuccherati, si può optare per qualche soft drink in versione light o zero zuccheri, oppure per una spremuta fresca di pompelmo o di arancia. Tra gli stuzzichini si può attingere al pinzimonio di verdura cruda, o a qualche fettina di bresaola o prosciutto crudo, oppure a qualche scaglia di parmigiano reggiano. Ricordiamo poi di “alleggerire” il pasto successivo.

MOVIMENTO A GOGO’ – Mai come in questo momento è importante l’attività fisica. Oltre alla nostra normale routine sportiva (se ne abbiamo una), non perdiamo occasione per fare movimento. Facciamo le scale a piedi, ritagliamoci il tempo per una bella passeggiata a passo veloce e ricordiamo che 10mila passi al giorno sono la quota suggerita dall’OMS per combattere obesità e sovrappeso. Ricordiamo anche che, se è vero che l’importante è muoversi in qualunque modo lo si faccia, per avere un effetto allenante l’attività fisica deve protrarsi in modo continuativo per almeno quindici minuti.

Da: QUI

 

Inserzionista Gregorio

ALTRE News
TRUCCHI per assimilare meno calorie di grassi e zuccheri
TRUCCHI per assimilare meno calorie di grassi e zuccheri
(Trento)
-

Consumati in eccesso, grassi e zuccheri sono nemici della linea e della salute. Ecco cosa fare a tavola per ridurli e assimilare meno calorie
Un consumo eccessivo di zuccheri e grassi nella dieta favorisce sovrappeso,...

Come la pornografia sta uccidendo il VERO desiderio sessuale
Come la pornografia sta uccidendo il VERO desiderio sessuale
(Trento)
-

Insieme a quello demografico, un altro minaccioso inverno si sta abbattendo sull'Occidente: quello dell'attività sessuale.
Insieme a quello demografico, un altro minaccioso inverno si sta abbattendo...

Come la RESISTENZA AGLI ANTIBIOTICI uccidera' mezzo milione di persone entro il 2050
Come la RESISTENZA AGLI ANTIBIOTICI uccidera' mezzo milione di persone entro il 2050
(Trento)
-

Il problema della resistenza agli antibiotici (Amr) assume connotati sempre più inquietanti
Il problema della resistenza agli antibiotici (Amr) assume connotati sempre più...


(Trento)
-


Mozzarella sbiancata con la soda, pesce vecchio rinfrescato con un "lifting"...

Mangiare pasta la sera: ecco cosa ti sorprendera'!
Mangiare pasta la sera: ecco cosa ti sorprendera'!
(Trento)
-

Mangiare pasta la sera Fa bene? Fa ingrassare? Sembrerà strano ma può davvero rivelarsi il giusto incentivo per perdere peso e dormire meglio la notte
MANGIARE PASTA LA SERA O NON MANGIARE PASTA LA SERA? QUESTO E’ IL DILEMMA! La...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati