Dieta di Federer: cosa mangia il campione svizzero?

(Genova)ore 12:11:00 del 19/07/2019 - Categoria: , Salute

Dieta di Federer: cosa mangia il campione svizzero?

DIETA DI FEDERER - E’ uno dei più grandi atleti di sempre, un campione capace di “lottare” punto a punto per cinque ore con i rivali più titolati, a dispetto dei suoi quasi 38 anni, e sfoderare colpi mirabolanti per la gioia dei suoi tanti tifosi.

DIETA DI FEDERER - E’ uno dei più grandi atleti di sempre, un campione capace di “lottare” punto a punto per cinque ore con i rivali più titolati, a dispetto dei suoi quasi 38 anni, e sfoderare colpi mirabolanti per la gioia dei suoi tanti tifosi. Ma qual è il segreto di Roger Federer, che domenica ha sfiorato la conquista del nono trionfo a Wimbledon, nel torneo tennistico per antonomasia? Il suo palmares parla chiaro: 20 vittorie nelle 31 finali Slam giocate, 12 delle quali proprio sull’erba londinese; secondo più anziano finalista nei quattro tornei maggiori dopo Rosewall; tennista più a lungo numero 1 del mondo, sia come totale di settimane in vetta al ranking mondiale Atp (310), sia per il totale di settimane consecutive, sia per l'età raggiunta detenendo il primato.

La dieta, sicuramente, ha un ruolo fondamentale nei suoi successi. Nessun regime "drastico", tuttavia: a differenza delle sfidante e vincitore di domenica Novak Djokovic non segue diete vegane. Fino ai 14 anni - scrive l’Agi - lo svizzero era sì “un po’ vegano”, evitando la carne per scelta; ma con il tempo ha imparato che bistecche e carboidrati sono utili per sopravvivere ai duri sforzi dello sport agonistico, insieme alla intelligente variazione dei cibi.

DIETA DI FEDERER - Fino ai 14 anni, quando non era davvero l’esempio ideale di tennis e di comportamento di oggi, lo svizzero delle meraviglie era “un po’ vegano”. Nel senso che evitava la carne. Così, per scelta. Ma a 14 anni, come racconta l’ex capitano di coppa Davis, Marc Rosset, ha partecipato  a un raduno tecnico federale e ha imparato che la carne e i carboidrati erano lo strumento per sopravvivere ai duri sforzi dello sport agonistico. Così come la varietà di alimentazione.

DIETA DI FEDERER - “Gli dissi: “Ma sei matto?. No, no, caro, mio devi provare più tipi di carne, vedrai che trovi quella che ti piace”. Andammo a mangiar fuori insieme gli feci provare otto assaggini di qualità e specie differenti. E ogni volta che li metteva in bocca e li masticava, gli chiedevo: “Ti piace, è meglio dell’altro, quale preferisci?”. In realtà, l’alimentazione, come le ragazze, come il suo aspetto, come la gestione dell’enorme, impressionante, talento tennistico, erano i temi della sua maturazione personale: “Così ho cominciato a mangiare di tutto, e questo  ha reso anche la mia vita migliore, quando mi invitavano a casa di qualcuno”.

Roger è ghiotto di biscotti, di dolci e di cioccolato: “Soprattutto, potrei nutrirmi solo di gelati. Andrei avanti anche per dieci giorni di fila, davvero, non c’è problema. Sono fortunato, il mio metabolismo mi permette di non stare mai troppo attento. Mi autoregolamento da me, soprattutto in certo periodi particolari, durante i tornei, se sono infortunato o ho un calo di forze”.

Gli piace la buona cucina: “Gli spot pubblicitari con la pasta Barilla mi vengono naturali perché adoro la cucina italiana. Due ore prima delle partite, da vent’anni, mangio sempre un piatto di pasta con sugo leggero. Ma frequento molto anche i ristoranti giapponesi ed indiani. E, in inverno, non mi tiro indietro davanti alla fonduta (latte, panna, formaggio e tuorlo d’uovo) e al raclette svizzeri (altro formaggio fuso).

 La colazione di Federer parte con il dolce piuttosto che col salato: waffle fatti in casa con una composta di frutta fresca, cereali, latte magro, succo di frutta e caffè. Il tutto condito con un po’ di aceto: sì, aceto, che aiuta a prevenire gli infortuni muscolari e aiuta l’alcalinità del corpo.

Sia in allenamento che in partita, si rifocilla con snack, barrette energetiche e anche molte banane, che sono una buona fonte di carboidrati e potassio, entrano subito in circolo e si digeriscono presto. Equilibra i carboidrati fra pranzo e cena, mangiando tantissima verdura e frutta. Ma non ha una dieta specifica. Come si vede dai suoi gusti in materia di ristoranti.

Alcolici? “Sì, grazie”. Federer non disdegna un bicchierino, non solo quando festeggia un successo. Sempre con moderazione, figuriamoci. Ma non è di certo astemio. E quindi gli viene naturale anche la sponsorizzazione con la marca di champagne più famoso. “Ho sempre fatto molta attenzione a quel che mangio. E anche al quando e al quanto. Diciamo che sono extra gluten free. Ma nello stesso tempo, cibo e bevande, sono fra le cose belle della vita, e voglio godermele, non cambierò proprio ora”.

Inserzionista Gerardo

ALTRE News
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
(Genova)
-

DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty Fierro. 
DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty...

Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
(Genova)
-

INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla comparsa di sintomi influenzali o parainfluenzali sono fondamentalmente due: oltre al fattore ambientale (con gli sbalzi di temperatura, sia quelli naturali che quelli “artif
INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla...

Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
(Genova)
-

MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono costituiti da molecole dotate di funzione energetica, plastica e regolatrice, che controllano le attività cellulari alla base del corretto funzionamento del corpo umano.
MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono...


(Genova)
-


LA DENUNCIA SHOCK DI UN ONCOLOGO DI FAMA MONDIALE - "Il timore mio - me ne...

Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
(Genova)
-

SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è costituito da ossigeno, carbonio, idrogeno, calcio, fosforo ed azoto. 
SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati