Dieta detox Facebook per ridurre stress e aumentare la felicita'

(Trento)ore 17:47:00 del 14/04/2018 - Categoria: , Salute

Dieta detox Facebook per ridurre stress e aumentare la felicita'

Una vera dieta disintossicante da Facebook riduce lo stress e aumenta la felicità

Una vera dieta disintossicante da Facebook riduce lo stress e aumenta la felicità. Proprio così, facendo logout dal social network più frequentato al mondo, ci potremmo assicurare una gran fetta di serenità, almeno a breve termine. Perché a risentirne, poi, sarebbe la propria soddisfazione personale.

Un nuovo studio dell’Università del Queensland, in Australia, e dell’Australian Catholic University, ha di fatti esaminato l’impatto di Facebook sullo stress e su altri aspetti della salute mentale, mostrando che il tempo trascorso in eccesso sul social può causare nervosismo. Per questo motivo, prendere pause di tanto in tanto di almeno 5 giorni potrebbe aiutare a migliorare il benessere.

L’impatto di Facebook sulla salute fisica e mentale è stato molto studiato negli ultimi anni, ma molti dei suoi effetti sul nostro benessere mentale sono ancora poco conosciuti.

Lo studio è stato pubblicato sull’ultimo numero di The Journal of Social Psychology e mira a far comprendere che potrebbero esserci più vantaggi nell’eliminare un account Facebook che “tentare” proteggere i dati privati. Anche se, pare che dopo un periodo di astinenza di cinque giorni, il benessere generale percepito non ne tragga vantaggio.

I ricercatori hanno reclutato 138 partecipanti, 51 uomini e 87 donne, di età compresa tra i 18 e i 40 anni e tutti utilizzatori abituali di Facebook. Metà dei partecipanti ha rinunciato al social per cinque giorni, mentre gli altri hanno fatto da "gruppo di controllo" continuando normalmente a navigare. Nel primo gruppo al termine del periodo si è visto un calo dei livelli di cortisolo, l'ormone associato allo stress, ma la percezione di benessere e di soddisfazione per la propria vita ne avrebbe risentito. Il livello dell’ormone dello stress era invece rimasto invariato negli altri, ma la qualità di vita non ne aveva perso affatto.

“Anche se i partecipanti allo studio hanno mostrato un miglioramento nello stress fisiologico - spiega Eric Vanman, autore principale - hanno anche riferito un minore senso di benessere, dichiarando di non vedere l’ora di tornare a usare il social network. Questo studio comunque ci dice che uno stop di pochi giorni nell'uso di Facebook può migliorare lo stress, almeno a breve termine”.

Un contentino? Può essere, ma vero è – ahinoi – che se ci disconnettiamo già solo per qualche ora andiamo in tilt, considerando l’essere online come l’unico modo per trovare posto in mezzo agli altri. Quella della dipendenza da smartphone e da social è un problema più complesso di quanto ancora non siamo stati in grado di capire, che diventa “mostro” da debellare quando cominciamo a parlare degli adolescenti e dei più giovani. Siamo sicuri di essere appagati tramite un post? Riprendiamo in mano la vita reale, non lasciamoci travolgere da ciò che sembra più bello, dalla vita che gli altri all’apparenza conducono più felici di noi.

Perché non proviamo a fare lo stesso esperimento che hanno condotto i ricercatori australiani? Una “astinenza” da Facebook sarebbe proprio così devastante?

Da: QUI

Inserzionista Luca

ALTRE News
Dieta del microbioma
Dieta del microbioma
(Trento)
-

In questa stagione, si sa, arriva in libreria un’infinità di libri sulle diete. Questo però è un po’ speciale.
In questa stagione, si sa, arriva in libreria un’infinità di libri sulle diete....

Pesticidi in dosi considerate sicure? Provocano danni alla salute
Pesticidi in dosi considerate sicure? Provocano danni alla salute
(Trento)
-

Tutti i danni provocati dai pesticidi: obesità, diabete, malattie metaboliche e fegato grasso
Un team di ricerca francese ha dimostrato che i pesticidi in dosi considerate...

SUPER BATTERI: entro il 2050 faranno un morto ogni 3 secondi
SUPER BATTERI: entro il 2050 faranno un morto ogni 3 secondi
(Trento)
-

Super batteri resistenti ai farmaci, un morto ogni 3 secondi nel 2050
Entro il 2050, i superbatteri resistenti ai farmaci potrebbero fare un morto...

I cibi che rendono l'uomo FERTILE
I cibi che rendono l'uomo FERTILE
(Trento)
-

La ricerca ha coinvolto per 14 settimane 119 giovani maschi sani, di età compresa fra 18 e 35 anni, suddivisi casualmente in due gruppi: dieta in stile occidentale, con o senza l'aggiunta di 60 grammi al giorno di frutta a guscio mista.
Il segreto della fertilità maschile? E' nascosto nei gusci...

Integratori di vitamine e minerali? TOTALMENTE INUTILI
Integratori di vitamine e minerali? TOTALMENTE INUTILI
(Trento)
-

Gli integratori di minerali e vitamine più famosi sono inutili: la conferma degli scienziati
Scienziati canadesi dell’Università di Toronto hanno dimostrato che gli...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati