Dieta del digiuno settimanale

(Bologna)ore 07:27:00 del 15/03/2019 - Categoria: , Salute

Dieta del digiuno settimanale

DIETA DEL DIGIUNO SETTIMANALE - Basta un giorno alla settimana di digiuno per avere un corpo sano e una mente lucida.

DIETA DEL DIGIUNO SETTIMANALE - Basta un giorno alla settimana di digiuno per avere un corpo sano e una mente lucida. Ne è convinto lo psichiatra e nutrizionista Stefano Erzegovesi, psichiatra e nutrizionista, responsabile del Centro per i Disturbi Alimentari dell’Ospedale San Raffaele di Milano e autore del libro Il digiuno per tutti (Vallardi editore) pubblicato da poco. Precisiamolo subito: digiunare non significa non mangiare nulla per giorni. "Basta un giorno di magro alla settimana per avere notevoli risultati, sia per quel che riguarda la forma fisica sia per ciò che riguarda la salute mentale", spiega Erzegovesi.

Nello specifico, il giorno di magro o digiuno prevede di assumere circa 500 calorie per tutto il giorno sotto forma di verdura cotta o cruda condita con un cucchiaio di olio d'oliva a pranzo e a cena, a colazione un paio di noci e una tazza di kefir, latte fermentato.

DIETA DEL DIGIUNO SETTIMANALE - I benefici del digiuno una volta a settimana

"Il digiuno per un giorno alla settimana permette di riconoscere la fame vera con le sue sfumature, e di distinguerla da impulsi emotivi, come la fame nervosa, che spingono a mangiare senza in realtà averne bisogno. La causa dei chili di troppo, del sovrappeso e dell'obesità spesso si nasconde nella difficoltà ad ascoltarsi. Digiunare aiuta a capire e riconoscere le emozioni", aggiunge l’esperto.

 

Una volta resettati lo stomaco e il cervello, durante la settimana è consigliato seguire poi una dieta bilanciata, limitando zuccheri e farine raffinate. Una volta a settimana è comunque previsto un pasto libero per trasgredire.

Se alcune tipologie di programmi alimentari sono intuibili perché prevedono fasi di digiuno totale a fasi in cui si può mangiare di tutto, in altri casi sono necessarie delle indicazioni.

DIETA DEL DIGIUNO SETTIMANALE - Prendiamo ad esempio la dieta leangains che, come detto prevede una fase fed di 8 ore, e una fase fast di 16 ore.

colazione e durante l’intera giornata ci si può concedere the verde, caffè amaro, tisane non zuccherate, acqua.

pranzo, invece, dopo le 12, si può mangiare pasta al pesto, verdura mista con un cucchiaio d’olio, frutta. (Da qui inizia la fase fed, in cui potete consumare pasti per le successive 8 ore)

Dalle ore 16, potete fare merenda con 15 g di frutta secca, una frutta e 50 g di gallette di riso o mais.

cena, dopo le 19, il programma prevede merluzzo al forno, pane di segale o integrale, verdure miste condite con un cucchiaio d’olio, un bicchiere di vino. È importante fermare la fase fed, dopo 8 ore dall’inizio del primo pasto, colazione esclusa.

La dieta fast, consiste in 5 giorni in cui si mangia regolarmente e 2 giorni a restrizione calorica. In questi 2 giorni vengo consigliati il consumo di alimenti proteici. A colazione, si può mangiare per esempio, uova strapazzate, prosciutto e tè; per cena, invece, pollo, pesce e verdure grigliate.

A cena è preferibile mangiare più leggero

VANTAGGI E SVANTAGGI DEL DIGIUNO INTERMITTENTE

La dieta del digiuno intermittente apporta vantaggi non solo per la perdita di peso e l’accelerazione del metabolismo. Questa abbassa notevolmente anche il livello di insulina che causa malattie cardiovascolari e cancro. Questa dieta permette anche di fare aumentare la secrezione dell’ormone della crescita (GH) che permette di assimilare le proteine, bruciare grassi ed abbassare i trigliceridi. L’alternanza alimentazione-digiuno favorisce anche la rigenerazione delle cellule.

Tuttavia questo programma alimentare così drastico non è adatto a tutti. In particolar modo è sconsigliato a chi soffre di diabete, ipoglicemia, squilibrio del cortisolo, stanchezza cronica. Da evitare è anche per le donne in gravidanza e allattamento.

È importante comunicare al proprio medico l’inizio del programma alimentare e informarlo in caso di effetti collaterali riscontrati. Tra questi i disturbi del sonno, l’ansia, l’irritabilità e la disidratazione.

 

Inserzionista Carmine

ALTRE News
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
(Bologna)
-

DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty Fierro. 
DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty...

Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
(Bologna)
-

INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla comparsa di sintomi influenzali o parainfluenzali sono fondamentalmente due: oltre al fattore ambientale (con gli sbalzi di temperatura, sia quelli naturali che quelli “artif
INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla...

Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
(Bologna)
-

MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono costituiti da molecole dotate di funzione energetica, plastica e regolatrice, che controllano le attività cellulari alla base del corretto funzionamento del corpo umano.
MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono...


(Bologna)
-


LA DENUNCIA SHOCK DI UN ONCOLOGO DI FAMA MONDIALE - "Il timore mio - me ne...

Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
(Bologna)
-

SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è costituito da ossigeno, carbonio, idrogeno, calcio, fosforo ed azoto. 
SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati