Dieta del digiuno serale: guida

(Bari)ore 20:03:00 del 08/02/2019 - Categoria: , Salute

Dieta del digiuno serale: guida

Tra le varie soluzioni che si possono sperimentare per dimagrire velocemente c’è la dieta del digiuno serale, un regime alimentare che non permette l'assunzione di cibi solidi dopo le ore 17.

Tra le varie soluzioni che si possono sperimentare per dimagrire velocemente c’è la dieta del digiuno serale, un regime alimentare che non permette l'assunzione di cibi solidi dopo le ore 17. Scopriamo come funziona, cosa consente di mangiare ma anche le possibili controindicazioni di una dieta come questa.

Buttare giù chili in fretta e senza grandi sforzi è un po’ il sogno di tutti, soprattutto in vista dell’estate o dopo periodi di festa in cui si è esagerato troppo con il cibo.

Tra le diete lampo a disposizione c’è anche quella del digiuno serale che promette di far perdere in due settimane circa 3 kg. C’è da dire però che potrebbe non essere proprio semplice seguirla dato che richiede un certo sforzo nell’ultima parte della giornata e prima di andare a dormire.

Dieta del digiuno serale, come funziona

Ricordate il famoso detto “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”, ebbene questo regime alimentare lo prende un po’ troppo alla lettera. Secondo la dieta del digiuno serale, infatti, a partire dalle ore 17 di ogni giorno non andrebbero più consumati cibi solidi.

Dopo i due pasti principali, da fare nella prima parte della giornata, e i dovuti spuntini si consiglia, a chi segue questa dieta, di assumere solo cibi liquidi come tisane e tè di vario genere.

Si tratta quindi di una soluzione per dimagrire decisamente severa e non adatta a tutti e che comunque non può essere portata avanti per più di due settimane.

Consente infatti solo di mangiare nella prima parte della giornata quella in cui, grazie alle attività che compiamo e al nostro metabolismo, riusciamo a bruciare più calorie. Si riduce quasi a zero invece, nel tardo pomeriggio e sera, l’apporto calorico, quando si consuma meno.

Questa dieta promette in sole due settimane di:

  • far dimagrire qualche chilo
  • sgonfiare la pancia
  • dormire meglio (lo stomaco infatti non è appesantito dalla digestione della cena)

Dieta del digiuno serale, cosa mangiare

Come già detto, questa dieta consente di mangiare più o meno normalmente (facendo sempre attenzione al quantitativo di cibo e le calorie inserite) fino al pomeriggio dopo di che ci si può saziare esclusivamente bevendo tisane.

La colazione deve essere fatta con yogurt magro o latte scremato, cereali integrali e frutta fresca mentre a pranzo, dato che deve essere molto sostanzioso, si può mangiare:

  • carne, pane integrale, verdure grigliate e frutta
  • pesce con patate lesse (200 grammi) e frutta
  • frittata con due uova o formaggio con verdura cotta, pane integrale e frutta
  • riso con verdure o ravioli con olio e parmigiano, insalata e frutta

Gli spuntini di metà mattina e primo pomeriggio possono essere fatti con yogurt e muesli, frullato di frutta (utilizzando anche mezzo litro di latte vaccino o vegetale se necessario) o frutta secca. Ma sono concessi anche spuntini più sostanziosi come una fetta di pane integrale o direttamente un panino integrale con formaggio spalmabile o affettati magri. Questo perché poi si salterà la cena ed è necessario evitare di soffrire la fame.

A partire dalle ore 17, però, si possono consumare rigorosamente solo tisane. Quelle maggiormente consigliate sono:

  • Tisana al finocchio
  • Karkadè
  • Frutti rossi
  • Tiglio
  • Tè verde (non prima di andare a dormire)
  • Malva
  • Borragine
  • Tarassaco

Dieta del digiuno serale, controindicazioni

Ovviamente una dieta come questa non è praticabile da tutti, soprattutto se vi sono delle patologie pregresse o si assumono farmaci. Si tratta infatti di un regime alimentare difficile da seguire, in particolare nell’ultima parte della giornata in cui si potrebbe avvertire senso di fame.

Anche se il digiuno ben fatto ( e seguito da un esperto) assicura alcuni benefici, non garantisce però un dimagrimento a lungo termine e stabile. Vi consigliamo come sempre di rivolgervi ad un nutrizionista che vi consiglierà il modo migliore per perdere peso valutando nel complesso la vostra situazione specifica.

Da: QUI

Inserzionista Gerardo

ALTRE News
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
Dieta settembre 2019 per tornare in forma dopo le vacanze
(Bari)
-

DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty Fierro. 
DIETA SETTEMBRE 2019 - Consigli del dott., biologo nutrizionista, Marty...

Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
(Bari)
-

INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla comparsa di sintomi influenzali o parainfluenzali sono fondamentalmente due: oltre al fattore ambientale (con gli sbalzi di temperatura, sia quelli naturali che quelli “artif
INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla...

Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
Macronutrienti nella dieta: come ripartirli
(Bari)
-

MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono costituiti da molecole dotate di funzione energetica, plastica e regolatrice, che controllano le attività cellulari alla base del corretto funzionamento del corpo umano.
MACRONUTRIENTI NELLA DIETA - Gli alimenti che consumiamo quotidianamente sono...


(Bari)
-


LA DENUNCIA SHOCK DI UN ONCOLOGO DI FAMA MONDIALE - "Il timore mio - me ne...

Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
Carenza di vitamine: sintomi e come prevenirla
(Bari)
-

SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è costituito da ossigeno, carbonio, idrogeno, calcio, fosforo ed azoto. 
SINTOMI E PREVENZIONE CARENZA VITAMINE - Il nostro corpo umano per il 99% è...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati