Cucina: Saccottini salati

(Milano)ore 12:30:00 del 15/11/2018 - Categoria: , Cucina

Cucina: Saccottini salati

Per farcirli abbiamo preparato un patè di pomodori secchi e per ingentilire il loro gusto deciso uno strato di ricotta si è rivelato l'abbinamento perfetto.

 

Con l'impasto dei croissant salati si possono realizzare tantissimi antipastini per arricchire il vostro buffet delle feste o per l'ora dell'aperitivo. Oggi abbiamo scelto di utilizzarlo per preparare questi saccottini salati con un ripieno vegetariano molto saporito! I vostri ospiti si innamoreranno della consistenza fragrante degli strati di sfoglia che si sovrappongono con leggerezza uno sull'altro! Per farcirli abbiamo preparato un patè di pomodori secchi e per ingentilire il loro gusto deciso uno strato di ricotta si è rivelato l'abbinamento perfetto. Ovviamente potrete personalizzare il ripieno secondo i vostri gusti, utilizzando prosciutto e formaggio per esempio! Il gusto neutro della pasta sfoglia si sposerà benissimo con tantissimi ingredienti, aprite il frigo e date sfogo alla vostra fantasia!

Ingredienti per la sfoglia

Farina 00 400 g Farina Manitoba 100 g Sale fino 10 g Olio extravergine d'oliva 40 g Zucchero 10 g Acqua 230 g Lievito di birra fresco 15 g Burro per sfogliare 250 g

PER LA CREMA DI POMODORI SECCHI

Pomodori secchi sott'olio sgocciolati 100 g

PER FARCIRE

Ricotta vaccina 200 g Tuorli 1 Latte intero 20 g Basilico q.b.

Come preparare i Saccottini salati

Per preparare i saccottini salati come prima cosa iniziate a realizzare la pasta sfoglia. Sciogliete nell'acqua a temperatura ambiente il lievito (1). In una planetaria dotata di gancio versate le due farine (2), aggiungete poi il lievito disciolto nell'acqua (3) e lo zucchero (4). Azionate la planetaria fino ad ottenere un impasto omogeneo (5). Unite poi l'olio (6) e lasciatelo incorporare fino a che l'impasto non si sarà incordato al gancio.

In ultimo aggiungete il sale (7) e lavorate ancora per pochi minuti fino a che non sarà completamente assorbito. Trasferite poi su un piano di lavoro (8) e date all'impasto una forma sferica. Trasferite in una ciotola, coprite con pellicola (9) e lasciate lievitare a temperatura ambiente per 2 ore.

Nel frattempo trasferite il burro su una spianatoia infarinata e aggiungendo poca farina stendetelo con il mattarello (10) in modo da ottenere un quadrato 20x20 spesso circa mezzo cm (11). Avvolgete poi nella pellicola per alimenti (12) e riponete in frigorifero.

Al termine della lievitazione (13) trasferite l'impasto su una spianatoia infarinata e sempre con il mattarello stendetelo in modo da ottenere un quadrato 30x30 cm (14). Disponete poi il panetto di burro al centro del quadrato in modo da formare un rombo (15).

Ripiegate poi le estremità della pasta sottostante verso il centro del panetto di burro (16), facendo congiungere i lembi ma senza sovrapporli. Sigillate le estremità con le mani (17). Lasciate riposare in frigorifero per 10-15 minuti. Sistemate di nuovo il quadrato ottenuto su una spianatoia leggermente infarinata e stendetelo in fuori verso uno dei lati (18).

Stendetelo per allungare uno solo dei lati (22) fino ad ottenere un rettangolo lungo 44 cm e spesso mezzo cm (19). Fate poi la prima piega a 3 portando un lembo di pasta ad 1/3 del rettangolo (20). Ricoprite poi con l'altro lembo (21). La prima piega è pronta. Coprite con pellicola e lasciate riposare per almeno 30 minuti in frigorifero.

Riprendete poi il panetto, sistematelo sempre sulla spianatoia infarinata; stendetelo in direzione delle pieghe (22) fino ad ottenere un rettangolo delle stesse misure di prima. A questo punto ripetete la piega a 3 portando sempre un lembo di pasta verso 1/3 del rettangolo e l'altro a coprire (23-24). Avvolgete nella pellicola per alimenti riponete in frigorifero per altri 30 minuti e fate un'ultima piega a 3 come appena fatto. Avvolgete di nuovo nella pellicola per alimenti e lasciate riposare di nuovo in frigorifero, questa volta per circa 120 minuti.

Preparate il patè di pomodori secchi. Ponete i pomodori secchi in un contenitore dai bordi alti (25) e frullate il tutto con un mixer ad immersione (26), fino ad ottenere una crema (27).

Quando la sfoglia avrà riposato trasferitela su una spianatoia infarinata e utilizzando un mattarello (28) stendetela fino ad ottenere un rettangolo 30x60 cm, spesso circa 3 mm (29). Tagliate poi a metà per il senso della lunghezza il vostro rettangolo (30), in modo da ottenerne 2 da 15x60 cm.

Spalmate metà della ricotta solo nella striscia centrale dei due rettangoli (31), spargete sopra metà del patè di pomodori secchi (32) e aggiungete qualche fogliolina di basilico (33).

Spennellate il bordo di pasta senza ripieno con il latte (34) e ripiegatelo in modo da coprire la farcitura (35). Spennellate poi anche l'altro lato (36) e portatelo verso di voi, facendolo aderire alla pasta sottostante (37), in modo da ottenere un rotolo. Tagliate le estremità irregolari (38) e ricavate dei cilindri lunghi circa 7 cm (38). Disponeteli su una placca da forno, con la chiusura poggiata sulla base (39).

In una ciotolina versate tuorlo e latte (40); sbattete con una forchetta (41) e utilizzatelo per ricoprire la superficie dei saccottini (42).

Lasciate lievitare per un'ora a temperatura ambiente, lontano da correnti d'aria (43). Successivamente cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 30 minuti, nel ripiano centrale. Poi sfornate (44) e servite i vostri saccottini salati ben caldi (45).

Conservazione

I saccottini salati si conservano per un giorno a temperatura ambiente.

Si possono congelare prima della cottura. Poi basterà lasciarli scongelare, lievitare e cuocere come da ricetta.

Consiglio

È possibile farcire i saccottini anche con diversi formaggi stagionati e salumi.

Giallozafferano

 

Inserzionista Carla

ALTRE News
Cucina facile: Uova alla monachina
Cucina facile: Uova alla monachina
(Milano)
-

Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che vi proponiamo oggi hanno una marcia in più: le uova sode infatti vengono prima farcite con un composto di besciamella e tuorli, per poi essere impanate e fritte!
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Cucina: Simnel cake
Cucina: Simnel cake
(Milano)
-

Si tratta quindi di una ricetta strettamente legata alla tradizione, dal profondo significato religioso, che nonostante possa sembrare lontana dai nostri gusti, merita sicuramente un assaggio… vedrete che la simnel cake saprà stupire sia voi che i vostri
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Ricetta e preparazione Pizza di carne
Ricetta e preparazione Pizza di carne
(Milano)
-

Mentre la carne cuoce in forno, dedicatevi alla provola e seguite questo nostro trucchetto per velocizzare il passaggio del cubettarla.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Cucina: Conchiglioni ripieni
Cucina: Conchiglioni ripieni
(Milano)
-

Far rosolare il trito di verdure in una casseruola con l'olio quindi aggiungere la carne macinata e fate rosolare, poi sfumate con il vino bianco.
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Ricetta e preparazione Sardenaira
Ricetta e preparazione Sardenaira
(Milano)
-

Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita con cipolle e acciughe.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati