Circo al capolinea, perchè salvarlo?

OLBIA (Olbia Tempio)ore 12:40:00 del 25/10/2014 - Categoria: Cronaca, Denunce

Circo al capolinea, perchè salvarlo?

Ha davvero senso vedere degli animali che di giorno soffrono e di sera devono eseguire movimenti per loro inconsueti?

Misteri da Terzo Millennio. Ma come è possibile che nel 2014 qualcuno si diverta ancora - a tal punto da pagare, qualche volta salatissimo - per vedere degli animali tenuti in gabbia compiere degli esercizi che nulla hanno a che vedere con la loro indole? Ecco cos'è il circo. Per molti una autentica barbarie che non può essere ulteriormente accettata o sopportata. Tanto più che le condizioni di vita degli animali sono il più delle volte approssimative. L'ultimo episodio, neanche a dirlo, è accaduto in Sardegna ed ha spazzato via uno dei Circhi storici della nostra Italia. Il Corpo forestale è intervenuto a spron battuto confermando che troppo spesso i Circhi nascondono situazioni intricate ai limiti della legalità.

O decisamente oltre visto che le guardie della Forestale su disposizione della Procura della Repubblica di Tempio Pausania hanno operato il trasferimento di undici animali del Circo Martin sequestrati ad Arzachena (Olbia-Tempio), in Costa Smeralda. Tutto è partito da una segnalazione della Lega antivivisezione che parlava di animali maltrattati. Si tratta di una leonessa, di bovini scozzesi, cammelli, lama, dromedari, cavalli, zebre e pappagalli. Ovvero il meglio che il circo offriva al proprio pubblico. Ma in questo caso dietro la facciata si celava una situazione davvero intricata.

All’operazione «Arca di Noé» ha partecipato il personale del Servizio Centrale «Cites», quello in servizio presso gli uffici della Regione Sardegna in collaborazione con gli uomini del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna. Al Circo viene imputato una lista di reati che passano per l’impiego di una tigre tenuta libera alla catena, di un orso con la museruola e di un cavallo in violazione delle norme sul benessere animale e sulla sicurezza pubblica. Ma di peggio c'è che lo stesso circo già lo scorso anno aveva dovuto subire il sequestro di altre bestie. Insomma, recidivo e nuovamente beccato in flagrante. Gli animali saranno caricati a bordo di mezzi idonei adibiti al trasporto di specie pericolose e saranno condotti fino ad Olbia per essere poi imbarcati su un traghetto.

Una volta giunti in continente, saranno trasferiti presso il Centro di recupero di fauna esotica di Semproniano, nel Grossetano, per il loro pronto recupero. L’elefante e gli ippopotami presenti nel circo saranno, invece, trasferiti in un secondo momento a causa della particolare complessità del loro trasporto. Insomma del Circo non rimarrà praticamente nulla. Ma è legittimo che nel Terzo Millennio gli animali debbano avere questo trattamento? Gli italiani non si sentono tornati ai tempi dell'antica Roma, quando ci si divertiva ad osservare quello che accadeva nel Colosseo? Non è forse ora di dire basta e guardare gli animali nei documentari, lasciandoci affascinare dalle immagini riprese nel loro habitat?

Articolo tratto da: www.italianosveglia.com

Inserzionista Albertone

ALTRE News
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
(Olbia Tempio)
-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Olbia Tempio)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
(Olbia Tempio)
-

Oltre il 97% delle persone ricerca informazioni sanitarie online. Ma spesso i risultati sono inaffidabili e portatori d’ansia
SEMPRE PIU' PERSONE ANSIOSE PER RICERCHE MALATTIE SU GOOGLE - 2 americani su 5...

Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!
Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!
(Olbia Tempio)
-

Il Codacons denuncia all'Agcom e all'Antitrust la ricarica premium, novità messa sul mercato da Tim, Vodafone e Wind.
Il Codacons ha formalizzato il pensiero di milioni di utenti italiani sotto...


(Olbia Tempio)
-


"Carenza di un'adeguata impiantistica per il riciclo dei rifiuti, assenza di...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati