Brindisi, i posti da visitare

(Brindisi)ore 12:16:00 del 15/12/2016 - Categoria: , Cultura, Luoghi da visitare, Viaggi

Brindisi, i posti da visitare

Oggi Brindisi è anche un importante porto turistico di collegamento con la Grecia e con i paesi dell’ex Jugoslavia, ma è dotata di numerosi luoghi di interesse che la rendono estremamente gradevole anche da visitare.

Cosa vedere a Brindisi? Brindisi molto spesso è considerata un punto di passaggio, la porta d'ingresso per il Salento o il porto da cui prendere traghetti per la Grecia ed altre destinazioni di mare. Molti turisti ci capiteranno per caso, come scalo per un volo in Salento, oppure per prendere una nave per la Grecia.

Cosa vedere a Brindisi? Ma anche con poche ore di tempo, questa città, forse troppo sottovalutata, ha molte cose da offrire. La città di Brindisi ha monumenti da non perdere ed un litorale come quello salentino. Brindisi ha tante testimonianze importanti che vale la pena di vedere, come il suo passato romano, la dominazione aragonese.

Cosa vedere a Brindisi? Ma Brindisi è anche una città di mare, quindi non può mancare una visita alla costa fino all'isolotto di Sant'Andrea, situato all'ingresso del porto, dove si erge la fortezza, simbolo della dinastia Sveva e della sua lotta contro l'invasione d'Oriente. Tutta la provincia brindisina sarà un buon punto d'appoggio per le vostre vacanze al mare in Puglia, dove storia, cultura e tradizione si intrecciano, incorniciate da un mare mare cristallino che fa capolino tra le dune della spiaggia che circonda tutta la città.

Brindisi è città portuale del nord Salento. Il porto è naturale ed è tra i più importanti del Mediterraneo, tanto che i Romani ne fecero il luogo di partenza per le escursioni e gli scambi commerciali con l’oriente e con i Greci. Il nome della città deriva probabilmente dal messapico “Brention” che tradotto equivale a “testa di cervo”, come la forma dell’insenatura naturale su cui sorge, stratta tra il Seno di Levante e il Seno di Ponente.

Oggi Brindisi è anche un importante porto turistico di collegamento con la Grecia e con i paesi dell’ex Jugoslavia, ma è dotata di numerosi luoghi di interesse che la rendono estremamente gradevole anche da visitare.

Un notevole luogo dalla valenza storica di Brindisi è quello delle Colonne Romane, punto in cui con due colonne terminava la leggendaria Via Appia che partiva direttamente da Roma. Le colonne rimasero entrambe in piedi fino al 1528, quando una delle due crollò. I pezzi della stessa furono utilizzati cent’anni dopo dai leccesi che li utilizzarono per costruire la colonna di Sant’Oronzo tutt’ora nella piazza principale di Lecce. L’altra colonna, invece, è ancora lì a vegliare su Brindisi, sulla sommità della “scalinata Virgilio” che scende verso il mare.

In centro, non distante dalla costa, da visitare è Piazza Duomo con la relativa chiesa settecentesca, la Loggia Balsamo e il Museo Archeologicointitolato a Francesco Ribezzo. Altra importante chiesa è quella di San Giovanni al Sepolcro, costruita attorno all’undicesimo secolo dai Cavalieri Templari e dalla curiosa struttura circolare. Molte comunque sono le chiese degne di nota, tra cui ricordiamo La Chiesa di San Benedetto (X secolo), le chiese barocche di Santa Maria degli Angeli e di Santa Teresa.

Essendo città di mare, non mancano le fortificazioni, evidenti in particolare con la presenza di due castelli. Il Castello Svevo è stato voluto da Federico II, ma più volte modificato nel corso dei secoli. Si caratterizza per i grandi torrioni quadrati e per la pianta a forma di trapezio. Il Castello Alfonsino di Brindisi è conosciuto con il nome di Forte a Mare e si trova sull’Isolotto di Sant’Andrea, presso il porto esterno della città.

Una delle cose più piacevoli da fare a Brindisi è fare colazione o sorseggiare qualcosa di fresco, all’alba, presso uno dei bar lungo la via pedonale che porta direttamente sul mare: avvertirete immediatamente l’atmosfera di pace e serenità che si respira assieme alla brezza fresca portata dal mare.

Inserzionista Gregorio

ALTRE News
Gubbio: cosa visitare di bello
Gubbio: cosa visitare di bello
(Brindisi)
-

Dopo aver visitato il Duomo e il Museo Diocesano ti consiglio di visitare un altro bellissimo luogo di Gubbio: Palazzo Ducale.
  COSA VEDERE GUBBIO - Ecco una mini-guida per partire alla scoperta di Gubbio,...

Cosa visitare Arras
Cosa visitare Arras
(Brindisi)
-

Arras sperimentando sviluppo significativo tra il XII e il XIII secolo. La città era conosciuta per la sua attività panno-making che si estende in gran parte dell'Europa, al momento. Bourguignonne tra il XIV e il XV secolo, la città di Arras unito la pieg
Città al più importante densità di monumenti di Francia, Arras avviene nel...

Les 2 Alpes: cosa vedere di bello
Les 2 Alpes: cosa vedere di bello
(Brindisi)
-

Soprattutto da chi, qui, ci arriva per percorrere i 40 tracciati per mountain bike e downhill.
  LES 2 ALPES COSA VEDERE - Perchè proprio Les 2 Alpes quando in Italia abbiamo...

Cosa vedere di bello a Delft
Cosa vedere di bello a Delft
(Brindisi)
-

COSA VEDERE DELFT - Da non perdere anche Oude Kerk – La Chiesa Vecchia con le sue 27 bellissime vetrate colorate.
  COSA VEDERE DELFT - In Olanda a pochi chilometri dalla capitale c'è la...

Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
(Brindisi)
-

Le testimonianze dei primi Christkindlmarkt qui risalgono addirittura al 1491 (prima che Cristoforo Colombo scoprisse gli hamburger e il Ringraziamento, per intenderci).
Partiamo da un presupposto: se questa città fosse un profumo sarebbe quello del...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati