Associazione nazionale presidi: bambini non vaccinati? Stop frequenza!

(Firenze)ore 11:38:00 del 16/03/2018 - Categoria: , Denunce, Salute

Associazione nazionale presidi: bambini non vaccinati? Stop frequenza!

Da lunedì 12 marzo, chiarisce l'Istituto Superiore di Sanità, si avvia il meccanismo messo a punto dalla circolare congiunta dei ministeri della Salute e dell'Istruzione che impone ai dirigenti scolastici l'obbligo di inviare entro il 20 marzo una comunic

Da lunedì 12 marzo, chiarisce l'Istituto Superiore di Sanità, si avvia il meccanismo messo a punto dalla circolare congiunta dei ministeri della Salute e dell'Istruzione che impone ai dirigenti scolastici l'obbligo di inviare entro il 20 marzo una comunicazione scritta alle famiglie dei bambini non ancora in regola con le vaccinazioni, invitandole a provvedere.

L'operatività dei presidi, spiega Giannelli, "è dettata dalla legge, ma questa situazione per noi è lacerante e peraltro, come avevamo ampiamente denunciato, ci fa lavorare in una situazione di grande incertezza". Anche perché, aggiunge, "noi non siamo i gendarmi della burocrazia". In ogni caso, a suo giudizio, la situazione non si presta a dubbi o a interpretazioni di sorta: "I bimbi delle scuole materne o dei nidi non in possesso della documentazione che comprovi l'avvenuta vaccinazione o la prenotazione per adempiere all'obbligo non potranno entrare nelle scuole".

I presidi, se decidessero altrimenti, "potrebbero incorrere nel reato di omissione di atti di ufficio". Tuttavia "è evidente che dopo la promulgazione, mesi fa, della legge sull'obbligo vaccinale si poteva fare di più e meglio. In più c'è da chiedersi perché in molti territori non sia stato attivato un sistema informativo. La legge risponde a un principio di civiltà, perché gli indici di mortalità su alcune patologie erano diventati preoccupanti. Ora però c'è una situazione di confusione e incertezza e questo è inaccettabile".

Il presidente dell'Istituto superire di sanità, Walter Ricciardi, sottolinea l'improrogabilità del termine del 10 marzo per la presentazione della documentazione richiesta: da lunedì, dunque, i presidi che hanno già le informazioni relative ai bambini non in regola con le vaccinazioni potranno convocare le famiglie o trasmettere loro una comunicazione scritta. Nello specifico, i bambini di asili nido e scuole materne che non sono stati vaccinati e che non sono in lista d'attesa per esserlo non potranno entrare finché la loro situazione non sarà regolarizzata. I tempi in cui questo accadrà sono variabili. Ad esempio, si prevede che possano essere più rapidi nelle regioni che hanno adottato l'anagrafe vaccinale: in questo caso le scuole ricevono direttamente dalle Asl la situazione relativa a quanti sono in regola con le vaccinazioni. Dove l'anagrafe vaccinale ancora non c'è è invece la scuola a dover raccogliere la documentazione dalle famiglie e questo potrebbe richiedere tempi più lunghi.

Da: QUI

Inserzionista Sasha

ALTRE News
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
(Firenze)
-

Il carcere duro previsto per isolare i capi dagli affiliati a piede libero viene sempre più spesso dribblato grazie a una serie di accorgimenti. E così si tradisce l'insegnamento di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Non appena il mafioso Alessandro Piscopo arriva alle porte della sua Vittoria,...

Vitalizi in Sicilia? 18 milioni l'anno. E li incassano gli eredi degli ex deputati
Vitalizi in Sicilia? 18 milioni l'anno. E li incassano gli eredi degli ex deputati
(Firenze)
-

Dopo la Camera dei deputati anche l’Assemblea regionale siciliana. Il Movimento 5 stelle ha presentato una proposta di delibera all’ufficio di presidenza per tagliare i vitalizi sull’isola.
Dove per la verità erano stati aboliti già nel 2012, quando i deputati regionali...

Dieta del microbioma
Dieta del microbioma
(Firenze)
-

In questa stagione, si sa, arriva in libreria un’infinità di libri sulle diete. Questo però è un po’ speciale.
In questa stagione, si sa, arriva in libreria un’infinità di libri sulle diete....

Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
(Firenze)
-

Quando l' ex presidente del consiglio Matteo Renzi propose Giuseppe Mineo come giudice del Consiglio di Stato, ossia il massimo organo della giustizia amministrativa, si crearono non pochi imbarazzi
TINTINNIO DI MANETTE – ARRESTATO A MESSINA GIUSEPPE MINEO, L’UOMO CHE RENZI...

Pesticidi in dosi considerate sicure? Provocano danni alla salute
Pesticidi in dosi considerate sicure? Provocano danni alla salute
(Firenze)
-

Tutti i danni provocati dai pesticidi: obesità, diabete, malattie metaboliche e fegato grasso
Un team di ricerca francese ha dimostrato che i pesticidi in dosi considerate...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati