Amazzonia in fiamme: perderemo il 20% di ossigeno

(Milano)ore 07:48:00 del 25/08/2019 - Categoria: , Ambiente, Denunce, Esteri

Amazzonia in fiamme: perderemo il 20% di ossigeno

Il ruolo vitale nella regolazione del clima da parte della foresta Amazzonica non deve essere compromesso altrimenti i danni si registreranno su scala globale

FIAMME AMAZZONIA, IL DISASTRO AMBIENTALE - “Rischiamo di perdere il 20% della produzione di ossigeno del Pianeta e il 10% della biodiversità mondiale”. A lanciare l’allarme è il WWF, mentre in queste settimane la foresta amazzonica in Brasile sta subendo diversi incendi, mettendo a rischio parte della vegetazione che costituisce il “polmone” più grande del pianeta. “Lo scorso aprile – ha spiegato ancora un comunicato dell’organismo internazionale – le immagini di Notre Dame in fiamme hanno creato uno straordinario moto d’animo che ha spinto persone in tutto il mondo a piangere e soffrire per Parigi, ma anche a mobilitarsi. Oggi c’è bisogno della stessa voglia di reazione per quello che sta accadendo a quegliecosistemi unici e irripetibili che non sono stati creati dall’uomo, ma sono fondamentali per la sua sopravvivenza e stanno rischiando di scomparire per sempre”. 

FIAMME AMAZZONIA, IL DISASTRO AMBIENTALE - A causa della deforestazione, la foresta amazzonica nel territorio brasiliano sta perdendo una superficie equivalente a oltre tre campi da calcio al minuto e siamo sempre più vicini a un punto di non ritorno per quello che, non solo è il più grande serbatoio di biodiversità del pianeta, ma rappresenta uno dei pilastri degli equilibri climatici. “Al di sotto di una certa superficie – sostiene il WWF -, l’ecosistema forestale amazzonico rischia di collassare perdendo la capacità di fornire quei servizi cruciali per l’umanità come la stabilità climatica, la produzione di ossigeno, l’assorbimento di CO2, la produzione di acqua dolce, il mantenimento della biodiversità e tanti altri ancora”.

Seppur lo stato d’emergenza è limitato territorialmente alla zona interessata dagli incendi, i suoi danni sono di portata globale. La foresta Amazzonica non a caso è chiamata il polmone verde del Pianeta, svolge infatti un ruolo vitale nella regolazione del clima:

• genera oltre il 20% dell’ossigeno nel mondo
• cattura circa 2.2 miliardi di tonnellate di anidride carbonica all’anno
• raccoglie il 10% della biodiversità ad oggi conosciuta

E’ chiaro che l’intero globo dipende dall’Amazzonia e che questa risorsa preziosa è stata messa nelle mani sbagliate.

Inserzionista Gregorio

ALTRE News
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
(Milano)
-

La plastic tax sarà un vero e e proprio colpo per molte industrie del settore e a rimetterci saranno in particolare alcune regioni italiane.
TASSA SULLA PLASTICA, REGIONI E PRODOTTI PIU' COLPITI - Quali sono i prodotti...

Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
(Milano)
-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Milano)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
(Milano)
-

Un nuovo progetto a favore dell’ecosostenibilità è stato lanciato nella zona ovest di Torino: più pedali e più guadagni.
PAGATI PER ANDARE A LAVORO IN BICI - Bogia in piemontese vuol dire “muoviti” e...

Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
(Milano)
-

Oltre il 97% delle persone ricerca informazioni sanitarie online. Ma spesso i risultati sono inaffidabili e portatori d’ansia
SEMPRE PIU' PERSONE ANSIOSE PER RICERCHE MALATTIE SU GOOGLE - 2 americani su 5...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati