7 milioni di italiani esposti a rischio frane ed alluvioni

(Napoli)ore 07:08:00 del 03/12/2016 - Categoria: , Ambiente

7 milioni di italiani esposti a rischio frane ed alluvioni

Sono sette milioni gli italiani che ogni giorno si trovano esposti al pericolo di frane o alluvioni. È il dato che emerge dall'ultimo rapporto Ecosistema a rischio di Legambiente.

Sono sette milioni gli italiani che ogni giorno si trovano esposti al pericolo di frane o alluvioni. È il dato che emerge dall'ultimo rapporto Ecosistema a rischio di Legambiente. Il dossier - basandosi sulle amministrazioni che hanno risposto al questionario - mette in evidenza come il 77% di abitazioni siano costruite in aree a rischio, nel 31% dei casi vi si trovano interi quartieri, nel 51% impianti industriali e nel 18% dei Comuni nelle aree a rischio frana sono presenti scuole o ospedali.

In particolare, nelle zone colpite dal maltempo di queste ore, in Piemonte sono 1.131 su 1.206 i Comuni con aree a rischio frana o alluvione, pari al 93% del totale; i residenti in aree pericolose sono oltre 300 mila: 87 mila in aree a pericolosità idraulica elevata e più di 220 mila in aree a pericolosità media. "Sembra assurdo doverne riparlare oggi in piena emergenza - dichiara la presidente di Legambiente Rossella Muroni - ma ancora oggi manca una seria politica di riduzione del rischio.


Nonostante si sia cominciato a destinare risorse per far partire interventi prioritari di messa in sicurezza, l'avvio di una politica di prevenzione complessiva stenta a decollare". Secondo l'associazione ambientalista "solo nel 2015 frane alluvioni hanno causato nel nostro Paese 18 vittime, 1 disperso e 25 feriti con 3.694 persone evacuate o rimaste senzatetto in 19 Regioni"; mentre per l'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr "nel periodo 2010-2014 le vittime sono state 145 con 44.528 persone evacuate o senzatetto".

Il tema della fragilità del territorio del nostro Paese, osserva Muroni, "devediventare centrale nella riflessione comune a tutti i livelli di governo del territorio, insieme a quello della prevenzione: occorre fermare il consumo di suolo, programmare azioni di adattamento ai mutamenti climatici e operare per la diffusione di una cultura di convivenza con il rischio".

http://www.repubblica.it/

Inserzionista Luca

ALTRE News
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
(Napoli)
-

La plastic tax sarà un vero e e proprio colpo per molte industrie del settore e a rimetterci saranno in particolare alcune regioni italiane.
TASSA SULLA PLASTICA, REGIONI E PRODOTTI PIU' COLPITI - Quali sono i prodotti...

Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
(Napoli)
-

Un nuovo progetto a favore dell’ecosostenibilità è stato lanciato nella zona ovest di Torino: più pedali e più guadagni.
PAGATI PER ANDARE A LAVORO IN BICI - Bogia in piemontese vuol dire “muoviti” e...


(Napoli)
-


"Carenza di un'adeguata impiantistica per il riciclo dei rifiuti, assenza di...

Citta' piu' green d'Italia: Trento domina ancora
Citta' piu' green d'Italia: Trento domina ancora
(Napoli)
-

In fondo alla classifica Catania mentre Siracusa e Vibo Valentia restano fuori (per insufficienza di dati forniti). I parametri della ricerca vanno dalla qualità dellʼaria allʼuso di piste ciclabili
LA CLASSIFICA DELLE CITTA' PIU' GREEN D'ITALIA - Con un punteggio di 81,20%,...

Spreco del suolo italiano: sempre piu' cemento a devastare il verde
Spreco del suolo italiano: sempre piu' cemento a devastare il verde
(Napoli)
-

SEMPRE PIU' CEMENTO E MENO VERDE IN ITALIA - Secondo un rapporto ISPRA, ogni anno sparisce sotto cemento e asfalto lo 0,24% della superficie verde del nostro paese: più di due metri quadri al secondo, una percentuale folle.
SEMPRE PIU' CEMENTO E MENO VERDE IN ITALIA - Secondo un rapporto ISPRA, ogni...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati