(Trento)ore 09:35:00 del 20/10/2019 - Categoria: , Motori, Nuove Leggi

PEC OBBLIGATORIA PER AUTOMOBILISTI IN ARRIVO? - Non solo multe, limiti di velocità e patenti ritirate. Se è vero che il Nuovo Codice della Strada pone l'accento su aspetti strettamente collegati alla guida, sia di auto che di moto, lo è altrettanto l'importanza che si potrebbe dare ad aspetti più "burocratici" (con conseguenti norme atte a modificare la presente normativa). Non è da escludere, infatti, che possa passare una proposta di legge riguardante l'obbligo, per gli automobilisti, di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC). A cosa serve? Come detto poche righe fa, entra in gioco per le pratiche cosiddette amministrative.

PEC OBBLIGATORIA PER AUTOMOBILISTI IN ARRIVO? - La proposta della PEC per gli automobilisti è stata presentata dal CNEL (Consiglio Nazionale Economia e Lavoro) e prevede, se approvata, che, all'atto dell'immatricolazione di una nuova vettura o, al momento della revisione di un'auto già in possesso, il proprietario debba dotarsi di un indirizzo di posta certificata che andrebbe abbinato al numero di targa.

Scegliendo la notifica via PEC, infatti, verrebbero eliminati tutti i costi di notifica solitamente sostenuti se l’invio avviene via posta cartacea. Secondo alcuni calcoli, il risparmio potrebbe superare i 10 euro a verbale. L’apertura di una casella di posta certificata con servizi come Libero Mail PEC, poi, è semplice, veloce ed economico: con una spesa di 9,90 euro l’anno si avrà a disposizione una casella con 1 gigabyte di spazio d’archiviazione e si potranno ricevere e inviare raccomandate comodamente da casa.

PEC OBBLIGATORIA PER AUTOMOBILISTI IN ARRIVO? - Perché la PEC diventa obbligatoria per i proprietari di un’automobile

Nello specifico, il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro vorrebbe modificare l’articolo 80 del CdS, introducendo l’obbligatorietà della comunicazione della PEC personale “all’atto della immatricolazione dei veicoli, ovvero della revisione periodica degli stessi”. La casella di posta certificata verrebbe utilizzata per le comunicazioni previste dall’articolo 201 dello stesso Codice della strada (notifiche delle violazioni), così come già previsto dal Decreto interministeriale del dicembre 2017 contenente la “Disciplina delle procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni del codice della strada, tramite posta elettronica certificata”.

L’invio delle multe via PEC, infatti, è già previsto dall’ordinamento legislativo italiano, ma sinora era una delle opzioni di notifica a disposizione dell’autorità e dell’automobilista. Con la modifica al Codice della Strada proposta dal CNEL, invece, diverrebbe l’unica modalità a disposizione, rendendo così obbligatoria l’adozione della PEC.

La posta certificata, però, può tornare utile per gli scopi più disparati. Ad esempio, l’indirizzo PEC coinciderà con il nostro domicilio digitale una volta che la riforma della PA sarà completata; può essere utilizzata come alternativa economica alla raccomandata per comunicare con gli enti della pubblica amministrazione o per disdire i contratti con operatori telefonici, TV satellitari e così via.

Inserzionista Gregorio

ALTRE News
Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi 7 novembre
Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi 7 novembre
(Trento)
-

Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà in una sanzione amministrativa da 81 a 326 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente
SEGGIOLINI ANTIABBANDONO OBBLIGATORI - Da domani 7 novembre scatta l'obbligo per...

FCA PEUGEOT: fusione in arrivo
FCA PEUGEOT: fusione in arrivo
(Trento)
-

FCA PEUGEOT, FUSIONE IN ARRIVO? - Ritorno a Roissy. Ancora una volta gli emissari di Fca hanno fatto la spola con l’aeroporto di Parigi per tessere le fila di una fusione
FCA PEUGEOT, FUSIONE IN ARRIVO? - Ritorno a Roissy. Ancora una volta gli...


(Trento)
-


ARRIVANO I LAVORI PER I BENEFICIARI DEL REDDITO - Il ministro del Lavoro e delle...

Tassa sulle sigarette in arrivo con la Manovra, anche sulle elettroniche
Tassa sulle sigarette in arrivo con la Manovra, anche sulle elettroniche
(Trento)
-

SIGARETTE IN AUMENTO - Lo schema della manovra, contenuto in una bozza che funge da risposta alla lettera di Bruxelles, comprende nel pacchetto di misure anche aumenti e rincari che non faranno felici i fumatori.
SIGARETTE IN AUMENTO - Lo schema della manovra, contenuto in una bozza che funge...

Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
(Trento)
-

Il Governo ha definitivamente abbandonato l’estensione della flat tax con aliquota agevolata per le partite Iva con ricavi da 65 mila a 100 mila euro, che sarebbe dovuta entrare in vigore all’inizio del prossimo anno in base alla legge di bilancio 2019 ta
PARTITE IVA ANCORA TARTASSATE DAL GOVERNO - Cattive notizie in arrivo per il...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati