(Milano)ore 07:18:00 del 10/01/2019 - Categoria: , Economia, Nuove Leggi, Politica

Per le cartelle esattoriali è partita l'operazione "saldo e stralcio" prevista dallalegge di Bilancio. Sul sito dell'Agenzia delle Entrate c'è il modulo di domandacon cui chi si trova in grave e comprovata difficoltà economica, con Isee familiare fino a 20mila euro, potrà sanare i propri debiti fiscali e contributivi in forma ridotta, versando dal 16 al 35 per cento dell'importo dovuto già "scontato" delle sanzioni e degli interessi di mora. La domanda dovrà essere presentata entro il 30 aprile

Requisiti necessari - Per beneficiarne bisogna avere un Isee familiare non superiore a 20 mila euro e debiti affidati all'agente della riscossione tra il 1 gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017 per il mancato versamento di imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali dei redditi o il mancato versamento di contributi alle casse previdenziali professionali o alle gestioni dei lavoratori autonomi Inps con esclusione di quelli richiesti a seguito di accertamento. Possono aderire anche le persone fisiche per le quali risulta già aperta la procedura di liquidazione prevista dalla legge sul sovra-indebitamento. Rientrano anche quanti, nel rispetto dei requisiti in termini di Isee e per le sole tipologie di debiti previste dalla legge, hanno aderito alle precedenti rottamazioni delle cartelle.

Quanto si paga - Cancellati sanzioni e gli interessi di mora, si pagherà il 16% del dovuto con Isee non superiore a 8.500 euro, il 20% con Isee da 8.500 fino a 12.500 euro e il 35% con Isee tra 12.500 e 20 mila euro. Nel caso di persone fisiche per le quali risulta aperta la procedura di liquidazione, si paga il 10% delle somme dovute a titolo di capitale e interessi. Restano dovute le somme maturate a titolo di aggio e di rimborso spese per le procedure esecutive e di notifica della cartella.

Iter - Dopo i dati personali, bisogna indicare le cartelle o gli avvisi per i quali ci si vuole avvalere del provvedimento 
saldo e stralcio. Successivamente bisogna attestare la difficoltà economica, riportando i riferimenti della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) e segnalando l'Isee familiare o allegando, nel caso di procedura di liquidazione, la copia conforme del relativo decreto. Bisogna anche specificare se si vuole sanare il dovuto in un'unica soluzione entro il 30 novembre 2019 oppure in 5 rate di importo variabile con un interesse annuo del 2 per cento a decorrere dal primo dicembre. Il modello SA-ST può essere presentato entro il 30 aprile tramite Pec o consegnato agli sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossione. 

Da: QUI

Inserzionista Gregorio

ALTRE News
Stop alle targhe straniere per il Decreto Salvini  : maxi multe in arrivo!
Stop alle targhe straniere per il Decreto Salvini : maxi multe in arrivo!
(Milano)
-

Maxi multa per un “furbetto” delle targhe straniere a Milano: la polizia locale ha sanzionato un automobilista che circolava su una vettura con targa romena.
Chi ha un'auto con la targa straniera farà bene a stare attento. Anche a Milano...

Terremotati: il nuovo governo non ha fatto NIENTE per noi
Terremotati: il nuovo governo non ha fatto NIENTE per noi
(Milano)
-

Francesco Pastorella, coordinatore di 114 comitati di terremotati, critica il governo per la gestione di questi mesi
Terremotati contro migranti. L'ultima "trovata comunicativa" del Ministro degli...

Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
(Milano)
-

Da parte sua, dire che non è favorevole all’obbligo vaccinale «è un modo vile per togliersi dal pasticcio nel quale si è cacciato», dopo aver firmato – con Renzi – l’appello di Roberto Burioni che di fatto invita lo Stato a emanare leggi «che impediscano
Bei tempi, quando Grillo era ancora Grillo. Da parte sua, dire che non è...

Roma, una citta' FINANZIARIAMENTE FALLITA. Ma NESSUNO lo dice
Roma, una citta' FINANZIARIAMENTE FALLITA. Ma NESSUNO lo dice
(Milano)
-

Come in un puzzle, guardando le singole tesserine non si coglie il disegno complessivo, ma collegandole una all’altra i contorni si chiarificano ed appare, passo dopo passo, l’immagine complessiva del quadro.
Come in un puzzle, guardando le singole tesserine non si coglie il disegno...

Tutte le spese FUORI CONTROLLO della GERMANIA
Tutte le spese FUORI CONTROLLO della GERMANIA
(Milano)
-

Berlino chiede rigore ai paesi europei ma sulle uscite previdenziali ha un debito inarrestabile. Peggio di quello dell'Italia
Rigore, rigore e ancora rigore. Ai soci dell’eurozona...



Notizie di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notizie di Oggi - Tutti i diritti riservati